BMW sceglie Dallara come telaista del prototipo LMDh

La Casa bavarese ha firmato l'accordo con il Costruttore parmense e il primo esemplare della vettura di nuova generazione endurance nascerà proprio in Italia, con esordio in pista il prossimo anno a Varano per i test.

BMW sceglie Dallara come telaista del prototipo LMDh

La BMW M Motorsport ha scelto la Dallara come partner telaistico della sua nuova avventura con la LMDh in IMSA WeatherTech SportsCar Championship.

Come annunciato qualche mese fa, la Casa bavarese sarà in azione col suo prototipo negli Stati Uniti a partire dal 2023, quando farà esordire il mezzo che avrà così un tocco tricolore, grazie all'accordo firmato mercoledì 8 settembre con l'azienda di Varano de Melegari.

"Siamo lieti di aver trovato un partner tecnico come Dallara per il nostro progetto LMDh, condividendo la nostra passione, professionalità ed enorme ambizione nel motorsport e, come noi, pienamente convinto di impegnarsi nell'obiettivo di scrivere una nuova storia di successo per BMW M Motorsport dal 2023", ha detto Markus Flasch, AD di BMW M GmbH.

"Dopo aver parlato con tutti i possibili partner per i telai, il fattore decisivo nella nostra decisione è stato che Dallara, con tutta la sua competenza ed esperienza, si è mostrata entusiasta di lavorare insieme a BMW M Motorsport. C'è stata chimica fin dall'inizio e vediamo il nostro rapporto come una vera e propria collaborazione per un obiettivo comune di successo in pista".

Flasch, insieme a Mike Krack (responsabile di BMW M Motorsport) e Maurizio Leschiutta (responsabile del progetto LMDh) sono stati nella sede del Costruttore parmense per visitare tutti i reparti e discutere del progetto che vedrà il primo esemplare della BMW LMDh nascere in Italia, per poi esordire sul vicino Autodromo Riccardo Paletti di Varano.

"Dallara è forse il Costruttore di auto da corsa di maggior successo al mondo e ha già giocato un ruolo chiave in quasi tutte le serie in cui ha presenziato - ha spiegato Leschiutta - Oltre al desiderio di lavorare con noi, diversi altri criteri sono stati di grande importanza nel prendere la nostra decisione. Dallara è un'azienda che copre l'intera gamma di requisiti. La sua esperienza si estende ai campi della produzione di telai, dell'ingegneria, dello sviluppo, dei test nella galleria del vento e delle simulazioni".

"Sono anche molto bravi quando si tratta di aerodinamica, che sarà un fattore chiave nella serie IMSA. Al fine di garantire che le nostre auto siano idealmente preparate fin dall'inizio e di porre le basi per il successo in pista, stiamo già lavorando a stretto contatto con loro in una fase molto precoce dello sviluppo".

Giampaolo Dallara ha aggiunto: "Sono onorato di essere stato scelto da BMW M Motorsport e con grande entusiasmo non vedo l'ora di iniziare questa nuova avventura. Già nel 1977 ho avuto l'opportunità di lavorare al fianco di BMW nella progettazione della M1 come consulente Lamborghini. È stata una grande esperienza e ho imparato molto. Spero di ripetere la stessa avventura nella LMDh. Sono fermamente convinto che faremo grandi cose insieme".

Soddisfatto anche Andrea Pontremoli, AD e General Manager di Dallara: "La nostra collaborazione con BMW M Motorsport è il risultato di quasi 50 anni di lavoro nell'industria del motorsport, nell'ingegneria e nello sviluppo di auto da corsa. È un privilegio essere stati scelti da BMW per la loro prossima e nuova sfida nel mondo delle corse di prototipi ibridi. Il concetto LMDh e la convergenza tra IMSA, ACO e FIA non ha precedenti nella storia e che vedrà il nostro impegno totale. Non vediamo l'ora di competere in questo nuovo ed eccitante capitolo del motorsport mondiale al suo più alto livello".

condividi
commenti
Cadillac ufficializza la LMDh per WEC e IMSA nel 2023
Articolo precedente

Cadillac ufficializza la LMDh per WEC e IMSA nel 2023

Articolo successivo

IMSA: a Laguna Seca vincono Albuquerque-Taylor e la Corvette #4

IMSA: a Laguna Seca vincono Albuquerque-Taylor e la Corvette #4
Carica i commenti