Alonso vicino al ritorno alla 24 Ore di Daytona con la Cadillac della WTR

condividi
commenti
Alonso vicino al ritorno alla 24 Ore di Daytona con la Cadillac della WTR
Jamie Klein
Di: Jamie Klein
Co-autore: Jonathan Noble
Tradotto da: Matteo Nugnes
26 nov 2018, 18:23

Stando a quanto ha appreso Motorsport.com, Fernando Alonso sarebbe vicino ad un accordo con la Wayne Taylor Racing per tornare a correre la 24 Ore di Daytona.

Alonso, che domenica ha disputato la sua ultima gara di Formula 1 ad Abu Dhabi, ha recentemente accennato alla possibilità di fare una seconda apparizione nella gara più importante del calendario IMSA.

Lo spagnolo aveva fatto il suo debutto nell'edizione di quest'anno, divendendo l'abitacolo di una Ligier JS P217 della United Autosports con Lando Norris e Phil Hanson, anche se i numerosi problemi con i freni ed uno ulteriore con l'acceleratore non gli hanno permesso di fare meglio del 38esimo posto assoluto.

Questo è stato il preludio all'impegno nel FIA WEC con la Toyota, che Alonso ha coordinato con quello con la McLaren in Formula 1.  

Leggi anche:

"Con la vittoria alla 24 Ore di Le Mans dello scorso giugno ha quindi fatto un altro passo avanti verso la conquista della famigerata "Tripla Corona".

Nel 2019 l'IMSA ha deciso di dividere le classi DPi ed LMP2, quindi Alonso vorrebbe scendere in pista al volante di una vettura DPi per dare l'assalto alla vittoria assoluta anche a Daytona.

Al momento sembra che il due volte iridato di Formula 1 sia vicino ad un accordo con la Wayne Taylor Racing, che lo scorso anno a Daytona aveva affidato la sua Cadillac DPi-V.R a Ryan Hunter-Reay oltre ai due titolari Jordan Taylor e Renger van der Zande.

Stando a queste voci, sembra che possa fare parte del programma anche un altro pilota Toyota, ovvero il giapponese Kamui Kobayashi.

Kamui Kobayashi, Toyota Gazoo Racing

Kamui Kobayashi, Toyota Gazoo Racing

Photo by: Toyota Racing

L'accordo dovrebbe essere finalizzato entro questa settimana, anche se il proprietario della squadra per il momento non ha voluto confermare la cosa.

"Non ho alcun accordo con Alonso per la 24 Ore di Daytona e io solitamente faccio gli annunci solo quando è tutto firmato, sigillato e consegnato" ha detto Wayne Taylor.

Taylor ha spiegato di avere cinque potenziali candidati per il posto accanto a Taylor e van der Zande, ma non ha voluto commentare se Alonso fosse uno di loro o meno.

Ha anche minimizzato sul suo legame con il marchio GM Cadillac, sottolineando che la WTR è più un team clienti che uno supportato dalla casa.  

Leggi anche:

Parlando dopo il test in cui si è scambiato la vettura con Jimmie Johnson in Bahrain, Alonso ha lasciato intendere che potrebbe tornare a Daytona nel 2019, visto che al momento i suoi unici impegni sono tre gare nel WEC e la 500 Miglia di Indianapolis.

"Potenzialmente è possibile" ha detto. "Sto ancora guardando a tutte le opzioni insieme alla McLaren".

"Alla fine sono un pilota McLaren anche l'anno prossimo e la priorità la Indy 500, quindi abbiamo bisogno di sistemare alcune cose, perché non voglio prendere tutte le decisioni da solo. Voglio avere il supporto di tutti".

Informazioni aggiuntive di Gary Watkins e David Malsher

 
#10 Wayne Taylor Racing Cadillac DPi: Ricky Taylor, Jordan Taylor, Max Angelelli, Jeff Gordon

#10 Wayne Taylor Racing Cadillac DPi: Ricky Taylor, Jordan Taylor, Max Angelelli, Jeff Gordon

Photo by: Jay Alley

Articolo successivo
Zanardi ha completato il primo test con la BMW M8 GTE in vista della 24 Ore di Daytona 2019

Articolo precedente

Zanardi ha completato il primo test con la BMW M8 GTE in vista della 24 Ore di Daytona 2019

Articolo successivo

Ufficiale: Alonso correrà alla 24 Ore di Daytona 2019 con il team Wayne Taylor Racing

Ufficiale: Alonso correrà alla 24 Ore di Daytona 2019 con il team Wayne Taylor Racing
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie IMSA
Piloti Fernando Alonso Acquista adesso
Team Wayne Taylor Racing
Autore Jamie Klein