24 Ore di Daytona: Lamborghini domina la classe GTD con la Huracan

Mirko Bortolotti, Rik Breukers, Franck Perera e Rolf Ineichen con la Huracan del Grasser Racing Team hanno vinto la gara di durata che apre l'IMSA. Il successo è stato completato dal terzo posto di Andrea Caldarelli con il Paul Miller Racing.

24 Ore di Daytona: Lamborghini domina la classe GTD con la Huracan
I vincitori GTD: #11 GRT Grasser Racing Team Lamborghini Huracan GT3: Rolf Ineichen, Mirko Bortolotti, Franck Perera, Rik Breukers
#11 GRT Grasser Racing Team Lamborghini Huracan GT3, GTD: Rolf Ineichen, Mirko Bortolotti, Franck Pe
Podio GTD: i vincitori #11 GRT Grasser Racing Team Lamborghini Huracan GT3: Rolf Ineichen, Mirko Bor
Bandiera a scacchi per #11 GRT Grasser Racing Team Lamborghini Huracan GT3: Rolf Ineichen, Mirko Bor
#48 Paul Miller Racing Lamborghini Huracan GT3, GTD: Madison Snow, Bryan Sellers, Andrea Caldarelli, Bryce Miller
Victory lane, terzo posto GTD: #48 Paul Miller Racing Lamborghini Huracan GT3: Madison Snow, Bryan S
#48 Paul Miller Racing Lamborghini Huracan GT3: Madison Snow, Bryan Sellers, Andrea Caldarelli, Bryc
#11 GRT Grasser Racing Team Lamborghini Huracan GT3: Rolf Ineichen, Mirko Bortolotti, Franck Perera,
Giorgio Sanna lo andava dicendo dalle FInali Mondiali di Imola: "La Lamborghini deve iniziare a vincere le grandi classice". Detto e fatto: dopo 750 giri percorsi, la Lamborghini Huracán GT3 #11 del Grasser Racing Team ha conquistato la 56esima edizione della 24 Ore di Daytona nella classe GTD.
 
La vettura del team austriaco, già vincitrice del Blancpain GT Series 2017, si è affermata con l’equipaggio composto dal pilota ufficiale di Lamborghini Squadra Corse, Mirko Bortolotti,  e lo Young Driver Rik Breukers insieme a Franck Perera e Rolf Ineichen che ha regalato alla Casa di Sant’Agata Bolognese il primo storico successo nella prestigiosa 24 Ore di Daytona, a soli tre anni dal debutto assoluto della Lamborghini Huracán GT3 sul tri-ovale della Florida avvenuto nel 2016.
 
Il podio Lamborghini è stato completato dalla Huracán GT3 del team americano Paul Miller Racing, giunto terzo con l’equipaggio composto da Andrea Caldarelli, Bryan Sellers, Madison Snow e Brice Miller.
 
Stefano Domenicali, Chairman e CEO di Automobili Lamborghini, ha commentato la prestigiosa affermazione:
“Prima di tutto vorrei complimentarmi con il Grasser Racing Team ed il Paul Miller Racing Team per questo straordinario risultato. La prima e la terza posizione nella classe GTD rappresentano davvero un qualcosa di eccezionale, ottenuto in una delle più celebri gare endurance del mondo. Insieme a loro i piloti, che sono fantastici ed hanno condotto in maniera impeccabile le nostre vetture". 
 
"Un grazie particolare a tutto il team di Lamborghini Squadra Corse, dal nostro direttore tecnico Maurizio Reggiani al responsabile motorsport Giorgio Sanna e a tutti coloro che ogni giorno lavorano con passione nel motorsport a Sant'Agata Bolognese, ma anche in tutto il mondo nei vari campionati in cui Lamborghini è presente con le proprie vetture ed i team clienti".
 
"Mi ha anche fatto particolarmente piacere vedere sventolare sul podio in Florida la bandiera italiana. Gli Stati Uniti sono per noi un mercato di riferimento ed aver ottenuto una vittoria così importante proprio negli USA ci dà lo stimolo per continuare a migliorarci sia a livello sportivo che di prodotto”.
 
Raggiante Giorgio Sanna: “Abbiamo iniziato la stagione centrando una vittoria storica per l'azienda, ci eravamo posti questo come obiettivo di crescita per Lamborghini Squadra Corse E’ stata una gara durissima che ha esaltato le prestazioni e l’affidabilità della Lamborghini Huracán GT3, ringrazio il Grasser Racing Team ed i nostri piloti per il risultato eccezionale”.
 
Mirko Bortolotti è entusiasta: "Sono orgoglioso di questo risultato, per me per tutta la squadra, e ovviamente per Lamborghini. Abbiamo lavorato duramente per arrivarci, ma personalmente, sono rimasto senza parole ora che l'atteso risultato è arrivato. È davvero un grande giorno!".

 
condividi
commenti
Albuquerque, Barbosa e Fittipaldi trionfano alla 24 Ore di Daytona

Articolo precedente

Albuquerque, Barbosa e Fittipaldi trionfano alla 24 Ore di Daytona

Articolo successivo

Buona la prima per Orange1 e GRT, Donazzan: “Vittoria indimenticabile!”

Buona la prima per Orange1 e GRT, Donazzan: “Vittoria indimenticabile!”
Carica i commenti