24 Ore di Daytona, 20° Ora: Barbosa e la Cadillac mantengono la vetta

Si prospetta una doppietta per l'Action Express Racing. Barbosa è in testa con 3 giri di vantaggio sulla vettura gemella #31. Dumas sale in terza posizione a causa di un problema al cambio sulla vettura di Di Resta. In GTLM continua il dominio Ford.

24 Ore di Daytona, 20° Ora: Barbosa e la Cadillac mantengono la vetta
#5 Action Express Racing Cadillac DPi: Joao Barbosa, Filipe Albuquerque, Christian Fittipaldi
#5 Action Express Racing Cadillac DPi: Joao Barbosa, Filipe Albuquerque, Christian Fittipaldi
#5 Action Express Racing Cadillac DPi: Joao Barbosa, Filipe Albuquerque, Christian Fittipaldi
#5 Action Express Racing Cadillac DPi: Joao Barbosa, Filipe Albuquerque, Christian Fittipaldi
#5 Action Express Racing Cadillac DPi: Joao Barbosa, Filipe Albuquerque, Christian Fittipaldi
#5 Action Express Racing Cadillac DPi: Joao Barbosa, Filipe Albuquerque, Christian Fittipaldi
#5 Action Express Racing Cadillac DPi: Joao Barbosa, Filipe Albuquerque, Christian Fittipaldi
#24 BMW Team RLL BMW M8 GTE: Jesse Krohn, John Edwards, Nicky Catsburg, Augusto Farfus, #25 BMW Team RLL BMW M8 GTE: Alexander Sims, Connor De Phillippi, Bill Auberlen, Philipp Eng
#48 Paul Miller Racing Lamborghini Huracan GT3: Madison Snow, Bryan Sellers, Andrea Caldarelli, Bryce Miller
#67 Ford Performance Chip Ganassi Racing Ford GT: Ryan Briscoe, Richard Westbrook, Scott Dixon

Dopo la diciottesima ora una situazione di caution ha fatto riavvicinare le due Cadillac dell'Action Express Racing, con la #5 di Christian Fittipaldi, Joao Barbosa e Filipe Albuquerque in testa seguita dalla #31.

Fittipaldi è riuscito a mantenere il comando delle operazioni, mentre la seconda vettura dell'AXR ha effettuato la sosta in occasione della bandiera verde accusando al rientro in pista un ritardo di tre giri.

Un problema al cambio ha penalizzato notevolmente l'equipaggio della Ligier JS P217 #32 dello United Autosports mentre si trovava in terza posizione, e questo inconveniente ha garantito la seconda piazza alla Cadillac di Mike Conway, Felipe Nasr, Stuart Middleton ed Eric Curran.

La terza posizione è stata così ereditata dalla Oreca LMP2 #54 del CORE autosport con Romain Dumas alla guida ed un giro di distacco da Nasr, mentre Ho-Pin Tung occupa la quarta piazza al volante della #78 del Jackie Chan DCR.

Sistemati i problemi al cambio, Paul Di Resta è riuscito a riprendere la via della pista in quinta posizione con 40 secondi di ritardo da Ho-Ping Tung.

La seconda vettura dello United Autosports, affidata a Fernando Alonso, ha perso ulteriore terreno in classifica a causa di un problema all'acceleratore ed è precipitata in diciannovesima posizione assoluta con un ritardo di 36 giri dalla Cadillac di Barbosa.

GTLM: Ford aumenta il distacco dalle Corvette

Nella classe GT Le Mans continua indisturbato il monologo delle due Ford GT capaci di aumentare il margine sulle Corvette ridottosi a seguito della caution.

Dirk Muller e Ryan Briscoe continuano a viaggiare in scia al volante della #66 e della #67, mentre Mike Rockenfeller occupa la terza posizione alla guida della Corvette #3 con un ritardo di 30 secondi dal leader di categoria.

Nella classe GTD si trova in testa la Lamborghini del Grasser Racing affidata a Franck Perera bravo a sopravanzare nel corso dei pit stop la Mercedes #33 del Team Riley. Perera vanta adesso circa 10 secondi di margine sul diretto inseguitore.

Terza posizione per AJ Allmendinger con la Acura NSX #86 del Michael Shank Racing in ritardo di 7 secondi dalla seconda piazza.

condividi
commenti
24 Ore di Daytona, 18° ora: prosegue il dominio Cadillac con Fittipaldi

Articolo precedente

24 Ore di Daytona, 18° ora: prosegue il dominio Cadillac con Fittipaldi

Articolo successivo

24 Ore di Daytona, 22° ora: Albuquerque e la Cadillac vicini al successo

24 Ore di Daytona, 22° ora: Albuquerque e la Cadillac vicini al successo
Carica i commenti