O’Gorman e Blackstock regalano il bis alla Honda a Sebring, Top10 agrodolce per l'Alfa Romeo

condividi
commenti
O’Gorman e Blackstock regalano il bis alla Honda a Sebring, Top10 agrodolce per l'Alfa Romeo
Di:
16 mar 2019, 00:34

Dopo la vittoria a Daytona i piloti della LA Honda World Racing trionfano anche in Florida davanti all'Audi della JDC-Miller Motorsports e alla Honda del team HART con sopra Eversley e Gilsinger. Quarta e sesta le Hyundai Veloster N, le Giulietta mostrano buone cose, ma sono anche sfortunate.

Buona la prima, conferma nella seconda: Tom O’Gorman e Shelby Blackstock concedono il bis nel round 2 della stagione 2019 dell'IMSA Michelin Pilot Challenge, svoltosi a Sebring nel weekend della 1000 Miglia.

Dopo aver vinto nella tappa d'apertura a Daytona, i piloti del team LA Honda World Racing hanno centrato il successo in Classe TCR anche nella 2h in Florida completando 49 giri al volante della loro Honda Civic Type R #37.

Britt Casey Jr. e Mikey Taylor, che avevano firmato la pole position in qualifica con l'Audi RS 3 LMS della JDC-Miller Motorsports, hanno terminato al secondo posto staccati di 7" dai vincitori, riuscendo a soffiare la piazza d'onore nel finale alla Honda Civic Type R del team HART condotta da Ryan Eversley e Chad Gilsinger, autori di una grande rimonta nel corso della gara.

Anche in questa occasione abbiamo visto una grande bagarre per tutti i 120' di corsa. Fin dalla partenza le emozioni non sono mancate, con una carambola che purtroppo ha messo fuori causa immediatamente l'Alfa Romeo Giulietta di Roy Block. Il pilota della KMW Motorsports with TMR Engineering non è riuscito ad evitare la Honda Civic Type R di Mike La Marra e Mat Pombo (LA Honda World Racing), finita in testacoda dopo un contatto a centro gruppo.

La vettura del Biscione costruita dalla Romeo Ferraris è poi tornata in azione nelle fasi conclusive, dopo che i meccanici di Block e Tim Lewis Jr. hanno lavorato alacremente per risistemare una sospensione; alla fine l'auto #5 ha completato 21 tornate concludendo 14a.

Parzialmente salvata la faccia, invece, dai loro compagni di squadra, Alex Popow e
Alexandre Papadopulos, che con la Giulietta rossa #3 hanno concluso al nono posto. Sudori freddissimi per Papadopulos a 30' dalla fine, quando in piena lotta per la Top5 ha messo due ruote sull'erba rischiando di essere proiettato contro al muretto opposto in highside; bravo lui ad evitare l'impatto con le barriere e a rimettere l'Alfa Romeo dritta, ma questo ha consentito agli avversari di sfilarla senza poi darle modo di rimontare ulteriori posizioni.

Per quanto riguarda le Hyundai, c'è da registrare il quarto posto ottenuto da Mason Filippi ed Harry Gottsacker con la Veloster N della Bryan Herta Autosport, mentre i loro colleghi Mark Wilkins e Michael Lewis hanno concluso sesti alle spalle dell'altra Honda Civic Type R della LA Honda Racing, la #52 affidata a Colin Mullan e Max Faulkner. questi sono stati gli unici concorrenti a tagliare il traguardo a pieni giri.

Ad una tornata di distanza dal leader abbiamo invece l'Audi RS 3 LMS #12 della eEuroparts.com ROWE Racing con sopra Russell McDonough e Ryan Nash, settima davanti alla Honda Civic Type R #84 di Todd Lamb e Brian Henderson (Atlanta Speedwerks). Completano la Top10 Jon Morley e Gavin Ernstone con la Audi RS 3 LMS #61 della eEuroparts.com ROWE Racing.

Grandissimo spavento per il compagno di squadra di questi ultimi, Lee Carpentier: arrivato in fondo ad un rettilineo senza freni, il pilota della RS 3 #13 è riuscito a sterzare evitando l'impatto frontale, ma non quello laterale. Violentissimo il botto che ha mandato all'aria le gomme e le barriere, Audi distrutta (soprattutto nella parte posteriore), ma conducente fortunatamente illeso.

Ora ci sarà una sosta di oltre un mese, poi l' IMSA Michelin Pilot Challenge riprenderà con l'appuntamento di Mid Ohio il 4 maggio.

POS Piloti TEAM/Auto Giri Giro più veloce
1
Tom O'Gorman
Shelby Blackstock
LA Honda World Racing
Honda Civic TCR
49 02:15.406
2
Mikey Taylor
Britt Casey Jr
JDC-Miller Motorsports
Audi RS3 LMS TCR
49 02:15.800
3
Ryan Eversley
Chad Gilsinger
HART
Honda Civic TCR
49 02:16.812
4
Mason Filippi
Harry Gottsacker
BRYAN HERTA AUTOSPORT W CURB-AGAJANIAN
Hyundai Veloster N TCR
49 02:16.807
5
Colin Mullan
Max Faulkner
LA Honda World Racing
Honda Civic TCR
49 02:17.366
6
Mark Wilkins
Michael Lewis
BRYAN HERTA AUTOSPORT W CURB-AGAJANIAN
Hyundai Veloster N TCR
49 02:16.594
7
Russell McDonough
Ryan Nash
eEuroparts.com ROWE Racing
Audi RS3 LMS TCR
48 02:18.039
8
Todd Lamb
Brian Henderson
Atlanta Speedwerks
Honda Civic TCR
48 02:15.757
9
Alex Popow
Alexandre Papadopulos
KMW Motorsports with TMR Engineering
Alfa Romeo Giulietta TCR
48 02:18.029
10
Jon Morley
Gavin Ernstone
eEuroparts.com ROWE Racing
Audi RS3 LMS TCR
47 02:19.218
11
James Vance
Nick Galante
Fast MD Racing
Audi RS3 LMS TCR
45 02:17.189
12
Michael Johnson
Stephen Simpson
JDC-Miller Motorsports
Audi RS3 LMS TCR
29 02:17.491
13
Kieron O'Rourke
Lee Carpentier
eEuroparts.com ROWE Racing
Audi RS3 LMS TCR
26 02:18.712
14
Tim Lewis Jr
Roy Block
KMW Motorsports with TMR Engineering
Alfa Romeo Giulietta TCR
21 02:19.532
15
Mat Pombo
Mike LaMarra
LA Honda World Racing
Honda Civic TCR
1 00:00.000
Articolo successivo
Casey Jr. e Taylor sono in pole position TCR a Sebring, indietro le Alfa Romeo

Articolo precedente

Casey Jr. e Taylor sono in pole position TCR a Sebring, indietro le Alfa Romeo

Carica i commenti
Be first to get
breaking news