Faggioli ipoteca il titolo Europeo a Col St Ursanne

Faggioli ipoteca il titolo Europeo a Col St Ursanne

Ennesimo successo continentale per l'italiano, che vede la vittoria finale ad un passo

Vittoria...vittoria...vittoria! Questa è l'unica parola che si può associare al nome di Simone Faggioli. L'interminabile striscia consecutiva di vittorie assolute del pilota toscano della Best Lap ha infatti aggiunto lo scorso week end un'importate tassello in occasione della terz'ultima prova stagionale del CEM in programma sul velocissimo e tecnico tracciato elvetico della Col St Ursanne. Questa ennesima sfida europea è stata affrontata dal pilota Best Lap, insieme a tutto il suo staff, con la massima concentrazione e dedizione andando sin dalle prove ufficiali ad affinare il set up della bellissima FA30 in vista delle tre manche di gara. Questa importante attività di miglioramento del feeling vettura/tracciato non ha però impedito al toscano di far segnare il miglior crono in entrambe le salite di prova del sabato, andando così subito a "misurare" la consistenza dei suoi temibili avversari. Nelle corso delle tre manche di gara poi Faggioli si superava sfruttando al 110% la sua Osella FA30 Zytek e facendo segnare anche il record assoluto di gara (nella prima manche) con il tempo di 1'43"11. Questa ennesima dimostrazione di superiorità non bastava però a minare la voglia dei suoi diretti avversari di rendere la vita dura al talento della Best Lap: nelle tre manche gara infatti Doccomun (Osella FA30), Volluz (Osella FA30) e Hauser (dallara GP2) costringevano il pilota Osella ad una prova davvero monstre per ottenere la vittoria assoluta. Sotto lo sguardo di migliaia di appassionati dunque la Best Lap festeggia il suo campionissimo e la sua ennesima vittoria in carriera. Come sempre questo successo di Faggioli è stato affiancato da altrettante ottime prestazioni degli altri alfieri della Best Lap presenti al via della gara svizzera. Il vice leader in campionato, l'esperto Fausto Bormolini, alla guida della veloce Osella PA30, è infatti riuscito ad ottenere un'ottima vittoria di raggruppamento mentre il sempre più in forma Maurizio Pitorri e la sua Wolf GB08 otteneva la piazza d'onore del proprio schieramento. Ad attendere ora i tre portacolori della scuderia romana la prossima tappa della serie italiana in programma il weekend del 1° Settembre in occasione della Rieti-Terminillo. A causa della concomitanza con la penultima prova del CEM Faggioli, per provare a conquistare anche quest'anno il doppio titolo (italiano-europeo), dovrà saltare l'evento europeo (Ilirska Bistrica) in concomitanza con la cronoscalata reatina andando così a giocarsi il titolo continentale contro il compagno di scuderia Bormolini solo in occasione dell'ultima prova in programma in Ungheria (Budezki Dani). Simone Faggioli: "E' stata dura come sempre. Il tracciato con le sue velocità di punta elevatissime non ti consente un attimo di respiro sopratutto nella prima metà. I miei avversari erano davvero tosti e per riuscire a batterli ho dato il massimo. Ringrazio tutti i ragazzi del mio team perchè questa è una vittoria che voglio dedicare anche a loro".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati SALITE
Piloti Simone Faggioli
Articolo di tipo Ultime notizie