Ronnie Bratschi: “Reto Meisel non avrà tanto da annoiarsi!”

Il driver del Canton Uri torna a dare l’assalto alla Verzegnis-Sella Chianzutan, prima di concentrarsi solo ed esclusivamente nella lotta con il rivale su una macchina più... potente rispetto al 2016.

Soltanto un anno fa, Ronnie Bratschi ha celebrato uno dei suoi più importanti successi alla cronoscalata Verzegnis-Sella Chianzutan, in provincia di Udine.

Non fu però un successo del tutto pieno, dal momento che la gara friulana fu interrotta a causa di un forte temporale. In quel momento Bratschi si trovava al primo posto con la Mitsubishi Lancer di Gruppo E1, celebrando così uno strano e inaspettato successo.

Il prossimo fine settimana, il driver di Uri sarà chiamato a difendere la vittoria a Verzegnis. Ronnie sarà inoltre l’unico pilota a difendere i colori della Svizzera tra gli oltre 250 iscritti, provenienti da otto Paesi diversi.

 

Nello scorso mese d’agosto, Bratschi rimediò un danno al motore della sua auto, pregiudicando la difesa del terzo posto nella FIA Hill Climb Cup.

Per rimettere in sesto la vettura si è affidato alla Eggenberger Motorsport di Lyss, la quale ha aumentato la potenza del motore da 600 a 650 cavalli. “Penso di essere davvero vicino al limite”, ha confessato il pilota.

L’intera macchina è stata ottimizzata e fatta ‘ingrassare’ per sostenere la maggiore potenza. “È importante equilibrare bene il tutto”, ha sottolineato l’elvetico.

 

Bratschi ha centrato la prima vittoria nella gara inaugurale a Hemberg nella categoria Turismo, ringraziando anche il ritiro del principale rivale Reto Meisel, fuori causa per un problema tecnico alla Mercedes SLK 340i.

Quest’ultimo ha poi fatto sue tutte le tappe del campionato svizzero delle cronoscalate, assicurandosi il titolo alla fine dell’anno. Contrastare il dominio del rivale è pertanto l’unico obiettivo di Ronnie.

“Penserò gara per gara, con il chiaro intento di mettere il bastone tra le ruote a Reto. Nella manche a Sainte Ursanne non sono mai stato lontano da lui e questo mi fa essere fiducioso per la stagione”, ha spiegato il giovane pilota rossocrociato.

Ronnie lancia la marcia verso Verzegnis, chiamando all’appello sponsor e sostenitori.

“Una corsa come quella in Friuli merita tanta attenzione. Ci sarà Reto da battare, ma non soltanto... Anche Karl Schagerl e i forti italiani non mi renderanno la vita facile”.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati SALITE , CIVM , Salite svizzera
Piloti Ronnie Bratschi , Reto Meisel
Team Bratschi Racing , Meisel Motorsport
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag svizzera