Hillrace Eschdorf: Eric Berguerand comanda il plotone rossocrociato!

condividi
commenti
Hillrace Eschdorf: Eric Berguerand comanda il plotone rossocrociato!
Peter Wyss
Di: Peter Wyss
Tradotto da: Riccardo Didier Vassalli
11 mag 2017, 15:44

L’esperto pilota elvetico si è piazzato alle spalle del mai domo Jelle De Coninck nella seconda Salita del 2017 del campionato nazionale del Lussemburgo. Positive le performance degli svizzeri, iscrittisi a titolo di prova.

European Hill Race Eschdorf, theaterplakat
Eric Berguerand, Lola FA99-Cosworth, Atelier de la Tzoumaz
Simon Hugentobler, Reynard 97D-Mugen, ACS
Simon Hugentobler, Reynard 97D-Mugen, ACS
Robin Faustini, Reynard 93D-Cosworth, ACS
Romeo Nüssli, Ford Escort Cosworth, ACS
Marcel Steiner, LobArt-Mugen LA01, Steiner Motorsport
Jelle de Coninck, Norma M20 FC-Honda turbo
Simon Hungentobler e Robin Faustini
Simon Hugentobler und Robin Faustini
Markus Bosshard in Cockpit Reynard 93D-Cosworth un Robin Faustini

Si è svolta sotto una pioggia torrenziale la seconda tappa del campionato europeo Hill Race a Eschdorf, nel suggestivo distretto di Diekirch. La corsa in Lussemburgo ha coinciso con il ritorno alle gare in Salite di numerosi piloti elvetici.

 

Non c’è stata storia per quanto concerne la medaglia d’oro. Il belga Jelle de Coninck ha piazzato la Norma-Honda M20 FC Turbo davanti a tutti, precedendo di oltre un secondo il rossocrociato Berguerand Eric.

Ha completato il podio il transalpino Cyrille Frantz, mentre ai piedi dei primi tre ha trovato posto lo svizzero Marcel Steiner. 

Tanti gli spunti positivi per Eric Berguerand, unico in grado di mettere pressione al vincitore. La Lola-Cosworth FA99 dell’esperto driver di Martigny si è confermata la vettura più performante tra i rossocrociati, motivo per il quale il vallesano resta il principale favorito per la corona nel campionato nazionale.

 

Il tre volte campione elvetico Marcel Steiner ha visto il bicchiere mezzo pieno al termine dalla corsa “di preparazione” a Eschdorf. La LobArt-Mugen LA01 dell’Equipe Bernoise ha riscontrato alcuni problemi sia nella corsa di sabato sia il giorno successivo. “Viste e considerate le circostante, credo che il risultato ottenuto sia ottimo e in linea con le aspettative”.

Simon Hugentobler e Robin Faustini hanno pagato a caro prezzo le avverse condizioni meteo. Entrambi alla guida di una Reynard-Mugen, si sono dovuti accontentare dell’undicesima e rispettivamente diciassettesima piazza.

 

Nella categoria E1 la prima posizione è spettata a Romeo Nüssli, abile a piazzare la propria Ford Escort Cosworth davanti a Norbert Handa con la Lancia Delta.

Altra vittoria rossocrociata nella classe GT. A imporsi è stato Frédéric Neff con la Porsche 966, mentre Jeremy Noirat nella Classe CM (FFSA) ha trionfato davanti al francese Loic Hebinger.

European Hill Race Eschdorf - Classifica (Scratch)

European Hill Race Eschdorf - Classifica (Classi)

 

 

Prossimo articolo SALITE
Faustini & la Formula 3000: “Devo lavorare su me stesso!”

Previous article

Faustini & la Formula 3000: “Devo lavorare su me stesso!”

Next article

Robin Faustini: “Il podio a Homburg iniezione di fiducia per Anzère”

Robin Faustini: “Il podio a Homburg iniezione di fiducia per Anzère”
Load comments