Lotus Cup Italia: Mantori e Lorenzini re al Mugello

Lotus Cup Italia: Mantori e Lorenzini re al Mugello

Sono stati questi i vincitori delle due gare disputate lo scorso weekend sul saliscendi toscano

E’ stato un weekend ricco di emozioni quello che ha vissuto il circus della Lotus Cup Italia al Mugello in occasione del quarto appuntamento della serie. Il bellissimo nonché diffcile circuito toscano ha messo alla prova i piloti e le loro Lotus Elise Cup PB-R, ad iniziare dalle qualifche dove si registravano diversi errori nell’arco dei 25’ a disposizione, al termine dei quali è stato il debuttante Carlo Mantori (Cipriani Motorsport) a prevalere sul resto del gruppo con un crono di 2’05”240, pochi decimi più veloce di Luca Lorenzini (Essecorse) e Fabrizio Scolari (Gruppo Piloti Forlivesi).

Gara 1 vedeva subito accendersi la bagarre sia per le posizioni di testa, con Scolari che prendeva la tsta della corsa seguito da Mantori, Manassero e Guastamacchia, con quest’ultimo che era però autore di un errore e terminava la sua gara nella ghiaia. A centro gruppo era lotta senza esclusione di colpi tra Gabriele Pieralisi e la Luli Del Castello, un duello che terminava in malo modo con un contatto tra i due (per il quale Pieralisi veniva poi penalizzato dalla Direzione Gara) che mandava in testacoda la roccolana, costretta a ripartire poi con il diffusore della sua Elise danneggiato. Anche Utzieri e Grisi erano autori di un contatto al Correntaio con il pilota brianzolo che si è visto chiudere la porta all’ultimo dal monegasco della ADV Motorsport: per Utzieri era così necessario il rientro in pitlane per la sostituzione del pneumatico posteriore destro forato mentre Grisi era costretto al ritiro a 3’ dal termine. Nel frattempo Mantori era bravo a portarsi in testa alla corsa con Scolari costretto a spingere al 110% per contenere l’attacco di Manassero nelle battute fnali della corsa. Sotto la bandiera a scacchi era così il pilota della Cipriani Motorsport a transitare per primo seguito dal ticinese Scolari che precedeva di pochi centesimi Filippo Manassero (Giafma Motorsport); quarta piazza per un ottimo Marco Fiore con la Elise curata da Essecorse mentre al quinto posto chiudeva un altro debuttante, Marco Fumagalli. A seguire terminavano Pieralisi, Stabellini, Utzieri, Caprotti e la Del Castello.

Con un meteo incerto fno a pochi minuti dal via, Gara 2 partiva su un asfalto reso umido dalla pioggia. Al semaforo verde era Lorenzini a scattare ottimamente seguito da Manassero, Coldani, Scolari e Guastamacchia, con quest’ultimo autore di un testacoda senza conseguenze insieme a Fumagalli, entrambi traditi dai cordoli bagnati. Subito ritirati invece Mantori (problema elettrico) e Pieralisi (testacoda). Se nelle retrovie le posizioni erano abbastanza stabilizzate, con Guastamacchia e Fumagalli che recuperavano però terreno, davanti era nuovamente lotta accesa tra Manassero, Scolari e Coldani, con quest’ultimo che guadagnava sul battistrada ma minacciato a sua volta dalla Elise bianco-azzurra #77, grazie ad uno Scolari davvero in palla e in grado di avvicinarsi pericolosamente alla vettura della Siliprandi Racing. Nonostante la crisi di gomme nelle ultime tornate, Luca “Giagua” Lorenzini era bravo a conquistare la vittoria con pochi  decimi di vantaggio su Marco Coldani e Fabrizio Scolari mentre il sempre competitivo Manassero doveva accontentarsi della quarta piazza; quinta posizione per Luli Del Castello che precedeva Guastamacchia, Fumagalli, Utzieri, Grisi e Geminiani.

Dopo il terzultimo appuntamento della serie è lotta aperta in entrambe le classifche di campionato, che potrebbero vedere nuovi colpi di scena nel prossimo round della Lotus Cup Italia, in programma all’Autodromo “Enzo & Dino Ferrari” di Imola nel weekend del 4-5 ottobre.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Articolo di tipo Ultime notizie