Lotus Cup Italia: Capelli e Lorenzini vincono a Monza

Lotus Cup Italia: Capelli e Lorenzini vincono a Monza

Sono state 11 le Elise Cup PB-R che si sono sfidate all'interno delle due gare della Coppa Italia

Come ad Adria, anche a Monza sono stati Ivan Capelli e Luca “Giagua” Lorenzini a spartirsi il gradino più alto del podio nelle due gare valide per il secondo round della Lotus Cup Italia 2014. Ottima prestazione anche per il torinese Filippo Manassero, capace di conquistare il podio in entrambe le manche candidandosi così come serio outsider per la lotta al vertice. Il round monzese ha visto 11 Lotus Elise Cup PB-R al via, numero destinato ben presto a crescere grazie al forte interessamento verso la serie dedicata al marchio di Hethel.

GARA 1
Monza riserva sempre grandi emozioni, questa volta ancora prima del semaforo verde. A causa infatti della sostituzione del motore, Marco Fiore perdeva 10 posizioni sulla griglia di partenza come previsto dal Regolamento, regalando così la pole position a Filippo Manassero. Al semaforo verde era proprio il pilota torinese a prendere momentaneamente la testa della corsa, subito tallonato da Ivan Capelli, il quale non tardava a sferrare l’attacco e portarsi così al comando con la Lotus Elise Cup PB-R preparata dalla Siliprandi Racing. Alle spalle del duo di testa un arrembante Agazzi teneva dietro un ottimo Guastamacchia, che precedeva a sua volta Pieralisi, Sharon Scolari, Gianluca Geminiani e Vito Utzieri, tutti in lotta fra loro così come Grisi che ingaggiava un bel duello con Paraschiv e Fiore. Al terzo giro Paraschiv finiva in ghiaia mentre Geminiani, qualche tornata più tardi, rimaneva fermo a bordo pista con il motore KO a causa di un fuorigiri. In testa Capelli accumulava vantaggio e lo stesso faceva Manassero su Agazzi, il quale, nel corso dell’ultimo giro, perdeva la terza piazza a favore di Guastamacchia. Nel frattempo, Pieralisi consolidava la sua quinta posizione mentre Utzieri veniva sopravanzato anch’esso da Sharon Scolari alla Variante Ascari; nulla da fare invece per Marco Fiore, il quale non riusciva il sorpasso su Grisi, bravo a difendersi e nettamente più competitivo rispetto alla sessione di qualifica.

GARA 2
Luca Lorenzini ha compiuto un assolo dal semaforo verde alla bandiera a scacchi: il pilota di casa Essecorse infatti, dopo aver subito la timida pressione di Coldani e Manassero nei primi giri, ha iniziato ad accumulare vantaggio grazie ad un passo gara inavvicinabile per i suoi avversari. Alle sue spalle, Coldani riusciva a sua volta a sbarazzarsi di Manassero e Agazzi dopo un duello durato qualche giro, anche grazie ad alcuni problemi accusati dal pilota della MM Motorsport, il quale doveva lasciar strada nel finale anche ad un arrembante Fabrizio Scolari. A seguire, sotto la bandiera a scacchi terminavano nell’ordine Vettori, autore di un’ottima prova dopo la sostituzione del propulsore avvenuta tra Gara 1 e Gara 2 (il compagno di equipaggio Geminiani sconterà 10 posizioni di penalità nella prossima gara), Pieralisi, Utzieri (rallentato da un contatto con Pieralisi alla prima curva) e Grisi, con quest’ultimo vicinissimo al monegasco, il quale precedeva a sua volta Paraschiv.

Dopo questo appuntamento, la Lotus Cup Italia tornerà in pista per il terzo round stagionale nel weekend del 19-20 luglio sul circuito umbro di Magione.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Piloti Ivan Capelli , Luca Lorenzini
Articolo di tipo Ultime notizie