Lola e Drayson pensano un'auto elettrica per le corse

Lola e Drayson pensano un'auto elettrica per le corse

La vettura verrà realizzata per il FIA Electric Car Championship che nascerà nel 2013

La Lola ha avviato una partnership con la Drayson Racing Technologies per sviluppare una vettura prototipo da corsa spinta unicamente da un motore elettrico. Alla vettura è stato già dato il nome di Lola-Drayson B12/69EV. La Lola si occuperà della realizzazione del telaio e di tutta la parte meccanica di questo prototipo, mentre la Drayson Racing Technologies realizzerà motore e cambio. La vettura verrà sviluppata in base alla normativa richiesta per il nuovo FIA Electric Car Championship che sarà lanciato nel 2013, e nel quale Lola e Drayson Racing Technologies intendono essere presenti come Costruttori. L'operazione è finalizzata ad accelerare lo sviluppo di un sistema di propulsione elettrica alternativo per poi riversare la tecnologia anche nel settore della produzione e in altri campi in cui si presenteranno opportunità di mercato opportunità di mercato. Ed è un'operazione che non sorprende più di tanto, visto che la Drayson Racing Technologies fa capo a Lord Paul Drayson, il quale, oltre che titolare dell'omonimo team che con una Lola B09/60-Judd Coupe LMP1 ha corso nell'endurance e alla 24 Ore di Le Mans 2010 - tra l'altro in equipaggio con Emanuele Pirro - è un imprenditore nel settore delle biotecnologie ed è stato Minitro delle Scienze e dell'Innovazione nel precedente governo inglese.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Articolo di tipo Ultime notizie