La Euro Series by Nova Race inizia a prendere forma

La Euro Series by Nova Race inizia a prendere forma

L'organizzazione ha diffuso dei nuovi dettagli sulla serie riservata alle vetture con specifiche GT4

Procede a pieno ritmo il lavoro di organizzazione della Euro Series by Nova Race, l’inedito campionato gommato Michelin che prenderà il via quest’anno proponendo un concetto innovativo che apre le porte non solo alle vetture con specifiche GT4, ma anche a tutti i modelli dalle analoghe prestazioni.

Sempre all’insegna di un totale equilibrio in pista, grazie all’attento lavoro svolto da un “bureau tecnico” designato dal promotore (il nome della struttura preposta verrà annunciato a breve). Il primo obiettivo è infatti quello di istituire un “balance” prima dell’inizio della stagione, che possa mettere tutti nelle medesime condizioni di lottare per le posizioni di vertice, a fronte di un importante banco di prova fornito dalla pista stessa.

Vetture dunque differenti, ma con identiche potenzialità, tanto che nello schieramento saranno ammesse anche le silhouette V6 e le trazioni anteriori di fascia medio-alta come le nuove Seat León Cup Racer. Lo stesso “bureau tecnico” che ne definirà i parametri, sarà inoltre presente in occasione di ogni weekend di gara per svolgere le consuete verifiche e garantire, tramite dei correttivi, una griglia sempre equivalente e numerosa.

Altro punto di forza della Euro Series by Nova Race vuole essere quello della quota di iscrizione fissata in 2.000 € (prove libere incluse) per ciascun appuntamento, praticamente dimezzata rispetto al mercato e sempre nell’ottica di andare incontro alle esigenze dei team. Non è invece obbligatoria l’iscrizione alla serie, che comunque è di appena 500 € e va a coprire interamente le spese del catering. Chi poi sceglie di pagarla le prime cinque gare, ne sarà omaggiato alla sesta pur mantenendo lo stesso benefit del catering.

Come già in precedenza annunciato, rimangono sei le tappe del calendario (12 gare in tutto, di una durata variabile tra i 50 e 60 minuti, tutte in abbinamento negli stessi fine settimana con altri campionati di prestigio), ma con una modifica che riguarda il secondo round in programma il 21 giugno sul circuito dello Slovakiaring, dove andrà di scena anche il WTCC.

Il via sempre dal Paul Ricard, il 26 aprile, “assieme” all’International GT Open. Un abbinamento che si riproporrà anche in occasione della terza prova, che si svolgerà sul tracciato austriaco del Red Bull Ring, il 5 luglio, e nel successivo round di Spa-Francorchamps del 6 settembre. Gli ultimi due appuntamenti si disputeranno in concomitanza con il Campionato Italiano Gran Turismo, a Misano (27 settembre) e Mugello (18 ottobre). Un calendario che segue pertanto una logica ottimizzazione delle trasferte, con più gare consecutive nella stessa area (pur interessando cinque differenti paesi).

Saranno assicurati inoltre un’adeguata copertura Tv ed un “village” Nova Race presente su tutte le piste e punto di ritrovo per sponsor e PR. Cresce nel frattempo il numero delle richieste da parte di team e piloti, che sta facendo già registrare il tutto completo.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Articolo di tipo Ultime notizie