Sernagiotto continua ad inseguire il sogno Le Mans

condividi
commenti
Sernagiotto continua ad inseguire il sogno Le Mans
Redazione
Di: Redazione , Redazione/Redakteure/Editeurs
23 dic 2014, 17:04

"Molto lavoro è stato fatto dietro le quinte, sempre finalizzato al progetto che presentermo a inizio 2015"

Con il podio di Abu Dhabi (secondo posto e vittoria di classe in Gara 1), conquistato nel sesto ed ultimo round del Maserati Trofeo MC World Series, la stagione 2014 di Giorgio Sernagiotto è andata in archivio con "il segno più".

Un'annata importante per il pilota veneto, impegnato contemporaneamente su diversi fronti nell'ottica del programma "Road to Le Mans" che punta a culminare con la partecipazione alla prestigiosa 24 Ore con una Sport LMP2 in equipaggio con Roberto Lacorte.

Proprio in coppia con quest'ultimo, Sernagiotto è stato protagonista nel campionato VdeV, in cui si è messo in evidenza con la Tatuus PY012 CN2 del team Celadrin MSR Corse negli appuntamenti della 6 Ore di Barcellona, nella 3 Ore che si è disputata sul circuito de La Sarthe (mettendo a segno il sesto posto assoluto) e nella 9 Ore del Motorland Aragon, in cui solamente il contatto innescato da un'altra vettura ha privato l'equipaggio italiano di un risultato nella "top-5".
L'esperienza maturata con la biposto della Casa di Concorezzo ha portato a conquistare il secondo posto assoluto e alla vittoria nella "Bronze Cup" riservata alle vetture Sport nella prestigiosa 6 Ore di Roma che si è disputata a metà novembre.

Nello stesso tempo Sernagiotto ha fatto il proprio rientro nel monomarca della Casa del Tridente dopo due anni di assenza, prendendo parte con i colori Ceradrin e Redragon ai weekend di Silverstone, Shanghai e appunto Abu Dhabi. In Inghilterra Sernagiotto ha iniziato mettendo a segno due quarti posti e mancando il podio in Gara 2 solo dopo essere stato tamponato dall'irlandese Michael Cullen. Podio che è arrivato invece nella trasferta cinese, in cui il driver veneto ha conquistato un terzo ed un secondo posto in Gara 2 e 3 davanti a 18.000 spettatori. Quindi l'epilogo degli Emirati Arabi, con il secondo posto assoluto al volante della Granturismo MC.

"Abbiamo proseguito quest'anno un percorso di crescita importante che punta a raggiungere l'obiettivo della 24 Ore di Le Mans. - ha commentato Sernagiotto - Molto lavoro è stato svolto dietro le quinte, sempre finalizzato al progetto che verrà presentato nei primi mesi del 2015. Sarà il momento più importante della mia carriera".

Prossimo articolo GT

Su questo articolo

Serie GT
Piloti Giorgio Sernagiotto
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie