Ginetta G50 Cup: Cressoni-Scarpacio re del Mugello

Ginetta G50 Cup: Cressoni-Scarpacio re del Mugello

Il duo della Nova Race ha conquistato il successo in entrambe le manche

Giunto al suo quinto appuntamento, al Mugello, brilla ancora una volta per entusiasmo e competitività il monomarca tricolore Ginetta G50 Cup, dedicato alle GT britanniche spinte dal carburante Magigas 102 Ron Trofeo Ginetta. Dopo la tappa toscana nulla è definito e tutto è rimandato al rush conclusivo di Monza del 21 ottobre. La tappa toscana si è distinta anche per l'arrivo di Alessandro Nannini, l’esperto driver ex F.1, che ha fatto sentire la sua presenza ai box e al volante. Doppia vittoria per Matteo Cressoni e Nicolò Scarpacio, il mantovano e l’emiliano di Nova Race. Scattati male dalla pole position in gara 1, e scivolati fino al sesto posto, sono risaliti fino alla vetta così come in gara 2 dove, partiti dall’ottavo posto per l’inversione delle prime otto posizioni d’arrivo di gara 1, si sono resi protagonisti di una rimonta che li ha portati a passare nuovamente per primi sotto la bandiera a scacchi. Secondo e terzo posto (e tanti punti preziosi) per i reggiani di Composit Manuel Lasagni e Piero Foglio. Sul terzo gradino del podio in gara 1 i toscani della Mihc Stefano Stefanelli e Luca Lorenzini che hanno ceduto il comando di gara 1 solo nelle fasi conclusive mentre sono giunti quarti in gara 2. Terzi in gara 2 i siciliani di Rangoni Motorsport Michele Merendino ed Antonio Pellitteri che, dopo essere stati in testa in gara 1, hanno subito una penalità per le conseguenze di un acceso duello. In gara 2, secondi all’ultimo giro, hanno perso e scalato di una posizione per un’escursione fuori pista.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Piloti Matteo Cressoni
Articolo di tipo Ultime notizie