GDL Racing sul podio "virtuale" nel VLN

Mapelli e Stubber erano giunti secondi di classe, ma poi sono incappati in penalità contestate

GDL Racing sul podio
Ancora un fine settimana straordinario per la GDL Racing, quello che è appena trascorso. La squadra di Gianluca De Lorenzi, dopo il podio conquistato al Nürburgring nella ADAC Qualifying Race, è tornata sul circuito tedesco per prendere parte al secondo appuntamento del VLN con una Porsche 997. Ad alternarsi alla guida, per l’occasione, sono stati l’australiano Paul Stubber ed il giovane ma esperto Marco Mapelli. Quest’ultimo, nel corso delle qualifiche di sabato mattina, è stato protagonista incolpevole di un’uscita di pista, dopo essere finito sull’olio lasciato dalla vettura che lo precedeva. Un imprevisto che, su un tracciato stretto come quello dei circa 25 Km della Nordschleife, si è inevitabilmente tradotto in un contatto contro le barriere. Invevitabile, dunque, anche il grande lavoro extra a cui i meccanici del team sammarinese sono stati immediatamente costretti per riuscire a mettere la vettura nelle condizioni di concludere il turno. A 45’ dallo scadere del tempo utile, Stubber ha così potuto prendere il volante, ottenendo il secondo responso di classe in 8’34”, nonostante l’elevato traffico in pista (ben 173 gli equipaggi al via), poi tramutatosi nel quarto tempo finale dal momento che è stato deciso di concludere il turno prima della bandiera a scacchi, per potere ulteriormente controllare la vettura. Alla partenza è stato dunque Mapelli a sostenere il primo turno di guida, risalendo secondo ad appena 5” dal leader, prima della sospensione della gara a causa di un grosso incidente che ha coinvolto un’altra macchina e che, nonostante la gravità, non ha avuto fortunatamente conseguenze sui piloti. Alla ripartenza è stato quindi Stubber a mantenere la seconda piazza, lasciando poi il volante a Mapelli che ha così concluso ancora secondo. Dopo l’arrivo è stata però comunicata all’equipaggio della GDL Racing la penalizzazione per non avere sufficientemente rallentato con le bandiere gialle, mentre su reclamo di un altro team sulla misura dell’ala posteriore della Porsche, i commissari hanno riscontrato l’irregolarità del particolare incriminato. Un’irregolarità che (stranamente) non era stata tuttavia riscontrata nelle verifiche ante-gara. Quindi la decisione della squadra ravennate di non ricorrere in appello, dato che il risultato non sarebbe cambiato di molto a causa della precedente penalità. Il prossimo impegno della GDL Racing nel VLN è adesso fissato per il 17 maggio e precederà la gara della 24 Ore del Nürburgring in programma a giugno.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT
Piloti Marco Mapelli
Articolo di tipo Ultime notizie