Audi in pole alla 12 Ore di Bathurst con Vanthoor

Il pilota belga segna il nuovo record della pista con la R8 che divide con Winkelhock e Mapelli

Audi in pole alla 12 Ore di Bathurst con Vanthoor

Una grande performance di Laurens Vanthoor ha regalato all'Audi la pole position per la 12 Ore di Buthurst. Proprio pochi istanti che arrivasse la bandiera rossa, il pilota belga ha fatto segnare un crono di 2'02"5521, nuovo primato del tracciato australiano, con cui ha piazzato davanti a tutti l'Audi R8 LMS Ultra del Phoenix Racing che dividerà con Markus Winkelhock e Marco Mapelli.

Vanthoor ha beffato la Lamborghini Gallardo della JBS, che era stata in pole fino a quel momento grazie ad una buonissima performance dell'idolo locale David Russel, iscritto alla classica di inizio stagione insieme a Steve Owen e Roger Lago.

La grande sorpresa di queste qualifiche, sia nel bene che nel male, è stato Katsumasa Chiyo: prima è stato capace di piazzare la sua Nissan NISMO GT-R davanti a tutti, poi è arretrato in terza posizione perché è finito a muro senza riuscire a tornare in pista.

Per quanto riguarda le Ferrari, la migliore delle 458 è stata quella del terzetto Rugolo/Wyatt/Rigon, accreditata del quarto tempo. E' già finito invece il weekend dei vincitori della passata edizione, ovvero della Maranello Motorsport, con Tony D'Alberto che ha distrutto la sua vettura del Cavallino in un incidente avvenuto nel corso delle prove libere.

Solo nona la prima delle Bentley GT3 Continental della M-Sport, che è stata qualificata da Steven Kane, mentre stupisce vedere solamente in 21esima posizione quella affidata a Maximilian Buhk ed addirittura in 23esima quella di Oliver Gavin.

condividi
commenti
Due giorni di test a Cremona per la Nova Race
Articolo precedente

Due giorni di test a Cremona per la Nova Race

Articolo successivo

Nissan Nismo GT-R trionfa alla 12 Ore di Bathurst

Nissan Nismo GT-R trionfa alla 12 Ore di Bathurst
Carica i commenti