La McLaren concede il bis nella Q2 del Red Bull Ring

La McLaren concede il bis nella Q2 del Red Bull Ring

Dopo la pole sfumata ieri per la pressione del turbo non conforme, Parente l'ha rimessa davanti a tutti stamattina

Dopo essersi vista privare della pole position di ieri, a causa di una non conformità regolamentare relativa alla pressione del turbo, la McLaren 650S della Teo Martin Motorsport ha concesso il bis nelle qualifiche valide per la seconda gara dell'International GT Open al Red Bull Ring.

Saranno quindi Miguel Ramos ed Alvaro Parente a scattare dalla pole position oggi pomeriggio, grazie all'1'28"907 realizzato da quest'ultimo, che è stato anche l'unico capace di infrangere la barriera dell'1'29" con la supersportiva di Woking, precedendo una schiera di ben quattro Ferrari 458.

A aprire questo gruppone è quella con i colori della Villorba Corse, questa mattina portata in pista da Alessandro Balzan, che ha chiuso distanziata di 358. Terzo tempo per l'equipaggio vincitore della prima gara Lathouras/Rugolo, con il thailandese che si è fermato a 680 millesimi dalla pole.

Seguono poi le altre due Rosse con i colori delle AF Corse affidate a Perez-Companc/Giammaria e Cameron/Griffin. Sesto tempo invece per la Lamborghini Gallardo della AERT, portata in qualifica dal russo Anton Nebylitskiy, che sicuramente oggi proverà nuovamente ad andare all'assalto della vittoria insieme ad Alvaro Barba dopo averla solamente sfiorata ieri.

Dietro di loro c'è il campione in carica della classe GTS, l'italiano Giorgio Roda, che rientrava qui in Austria per prendere confidenza con una pista che tra breve affronterà nell'European Le Mans Series.

GT Open - Red Bull Ring - Qualifica 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Open
Piloti Miguel Ramos , Alvaro Parente
Articolo di tipo Ultime notizie