Botta e risposta tra Mac-Pier Guidi e Rueda-Saravia nella tappa di Spa

condividi
commenti
Botta e risposta tra Mac-Pier Guidi e Rueda-Saravia nella tappa di Spa
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
10 giu 2018, 16:03

La coppia della Ferrari ha firmato la sua terza vittoria stagionale in Gara 2, ma oggi è arrivata la risposta dell'equipaggio BMW: in classifica comanda Mac, con 12 punti di vantaggio.

La lotta per il titolo dell'International GT Open si è scaldata nel terzo round di Spa-Francorchamps, che ha visto spartirsi le vittorie la Ferrari della Luzich Racing, che comanda la classifica con Mikkel Mac, e la BMW della Teo Martin Motorsport, che ha invece in Fran Rueda ed Andres Saravia i diretti inseguitori del pilota danese.

Dopo che al Paul Ricard aveva diviso l'abitacolo della sua Ferrari 488 GT3 con Marco Cioci, sul tracciato delle Ardenne Mac ha ritrovato al suo fianco Alessandro Pier Guidi, con il quale aveva fatto una bellissima doppietta nel round di apertura di Estoril e bisogna dire che si è visto.

Nella prima frazione infatti è stato proprio il pilota italiano a fare la differenza, mettendosi al volante nel secondo stint ed andando a riprendere la Lamborghini di Jeroen Mul e Giovanni Venturini, trovando il sorpasso decisivo al 22esimo ed involandosi verso la terza vittoria stagionale.

La Huracan dell'Imperiale Racing comunque ha mantenuto la seconda piazza fino alla bandiera a scacchi, precedendo la vettura gemella della coppia formata da Riccardo Agostini e Rik Breukers.

Nella classe Pro-Am c'è stata la terza affermazione della Mercedes della SPS Automotive Performance, affidata al tandem composto da Valentin Pierburg e Tom Onslow-Cole. In classe Am invece successo per Giulio Borlenghi e Andrzej Lewandowski con la Lamborghini della Vincenzo Sospiri Racing.

Nella gara domenicale però è arrivata la riscossa delle BMW, con Rueda e Saravia che sono andati a prendersi la loro seconda affermazione stagione, dominando dopo aver preso il via dalla pole position. Un successo importante, che sommato al sesto posto di Mac e Pier Guidi gli permette di ridurre a soli 12 punti il distacco in classifica sul danese.

Quella di Spa poteva essere una domenica trionfale per la BMW, che fino a poche centinaia di metri dal termine stava addirittura piazzando una tripletta, ma se la M6 GT3 di Richard Gonda e Joel Eriksson ha mantenuto la seconda posizione per la Senkyr Motorsport, quella di Lourenco Beirao e Juan Cruz Alvarez è arretrata al settimo posto nel finale, cedendo il podio alla Ferrari 488 GT3 del tandem tricolore composto da Daniele Di Amato ed Andrea Montermini.

Primo trionfo in classe Pro-Am per l'Audi R8 della Optimum Motorsport affidata ad Ollie Wilkinson e Brad Ellis, mentre nella Am c'è stata la vittoria di Rinat Sakukhov con la Ferrari del Rinaldi Racing.

Prossimo articolo GT Open

Su questo articolo

Serie GT Open
Evento Spa-Francorchamps
Sotto-evento Gara
Piloti Alessandro Pier Guidi, Mikkel Mac, Andrés Saravia, Fran Rueda
Autore Matteo Nugnes
Tipo di articolo Gara