SGT3-GT3: doppietta dell’Imperiale Racing sulle rive del Santerno

Pole position e vittoria per il duo Bortolotti - Mul sul tracciato di Imola davanti ai compagni di team Pezzucchi e Venturini. L'Audi R8 di Mapelli ed Albuquerque ha completato il podio di Gara 1.

SGT3-GT3: doppietta dell’Imperiale Racing sulle rive del Santerno
Marco Mapelli, Filipe Albuquerque, Audi Sport Italia
Stefano Pezzucchi, Giovanni Venturini, Imperiale Racing
Zonzini-Russo (Audi Sport Italia,Audi R8LMS-GT3 #58)
Venturi-Gai (Black Bull Swisse Racing, Ferrari 488-S.GT3 #46)
Pezzucchi-Venturini Imperiale Racing, Lamborghini Huracan- S.GT3 #32
Geri-Mancinelli, Easy Race, Ferrari 488-SGT3 #11
Mirko Bortolotti, Jeroen Mul, Imperiale Racing

Dalla Pole alla bandiera a scacchi, questo è l’impressionante ruolino di marcia della Huracan di Bortolotti-Mul. A seguire i compagni di squadra Pezzucchi-Venturini, completa il podio l’Audi R8 di Mapelli-Albuquerque che all’ultimo giro passa l’Aston di Mugelli, alla staccata della Rivazza.

Per la Solaris c’è comunque la certezza delle potenzialità della Vantage sui saliscendi di Imola. Lamborghini protagonista anche nella GT3 con Postiglione-Gagliardini sul gradino più alto del podio, a bordo della “vecchia” Gallardo.

Bene la Ferrari di Federico Leo e Eddie Cheever III che hanno portato la Ferrari (Scuderia Baldini) al secondo posto, davanti all’ Audi R8 di Zonzini-Russo (Audi Sport Italia).

Gara quindi con la G maiuscola per i piloti dell’Imperiale Racing, finalmente un’Aston Martin in forma, con Sini al pronti che parte bene, per cedere poi a Mapelli. Le cose non cambiano fino al Pit Stop, momento in cui Pezzucchi anticipa l’ingresso e facilita il recupero di Venturini.

Postiglione sempre al Top che partito stile Top Gun, si è inserito costantemente nella lotta tra le Super GT3.

In Gt3 ancora in evidenza Leo-Cheever che dopo Monza hanno conquistato un importante secondo posto, battaglia viva, tra Galassi-Valori e Venerosi. Gara incolore per Gai-Venturi che sono stati bersagliati da problemi ai freni, vedremo se nella gara di domani sapranno rifarsi.

Peccato per Gattuso-Frassineti che dopo la sostituzione del propulsore hanno condotto una gara al meglio delle loro possibilità.

È mancata la BMW M6 che già dal prossimo appuntamento di Misano cercheranno di far “quadrare” la loro vettura. Brivido nel finale per la R8 di Mapelli-Albuquerque, nel finale di gara la pressione della posteriore sinistra poteva creare problemi di dechappamento. Domani Gara 2 alle 11.30.

Articolo di Stefano Reali

GT Italiano - Imola - Gara 1

condividi
commenti
SGT Cup-GT Cup: Desideri e Zaugg ok nelle qualifiche di Imola

Articolo precedente

SGT Cup-GT Cup: Desideri e Zaugg ok nelle qualifiche di Imola

Articolo successivo

SGTCUP-GTCUP: Negra e Desideri conquistano Gara 1 ad Imola

SGTCUP-GTCUP: Negra e Desideri conquistano Gara 1 ad Imola
Carica i commenti