Il GT Italiano torna in pista a Monza per la terza tappa del 2017

Attese novità importanti sul tracciato brianzolo, come il ritorno in pista di Simone Tempesta, ma anche quello dell'Audi affidata a Di Benedetto-Merendino. Si prospetta una grande battaglia in tutte le classi.

Il GT Italiano torna in pista a Monza per la terza tappa del 2017
Davide Durante, Lamborghini Huracán, Imperiale Racing
Ferrari 458-GT3 #79: La Mazza-Magli, Easy Race
Partenza gara 1 GTCup
BMW M6 S.GT3 #15: Comandini-Cerqui, BMW Team Italia
Ferrari 458 GT3 #74: Benuci-Niboli, MP1 Corse
Lamborghini Huracan, S.GTCup #116: Cazzaniga-D'amico, Vincenzo Sospiri Racing
Porsche 997 Cup-S.GTCup #169: Nicolosi-La Mazza, Ebimotors
Ginetta G55-GT4 CS #207: Carboni-Salini, Nova Race
Nicola Neri, Kinetic Racing,Porsche Cayman GT4
Togo, Porsche 997 Cup-GTCup
Audi R8 LMS-S.GT3 #8: Treluyer-Ghirelli, Audi Sport Italia
Ferrari 488-S.GT3 #70: Schirò-Melo, Easy Race
Lamborghini Huracan-s.GT3 #16: Leo-Baruch (Petri Corse Motorsport
Ferrari 488-S.GT3 #46: Stefano Gai, Black Bull Swisse Racing
Lamborghini Huracan-S.GT3 #12: Beretta-Frassineti, Ombra
Ferrari 488-S.GT3 #46: Stefano Gai, Black Bull Swisse Racing

Il tracciato brianzolo di Monza sarà protagonista della terza tappa del Campionato Italiano Gran Turismo, come sempre anche in quest’appuntamento ci saranno delle novità importanti. In primis c’è il rientro nella serie del pilota romano Simone Tempesta, già visto lo scorso anno al volante di una vettura del cavallino rampante, per lui tre podi stagionali (1 al Mugello 2 a Imola). Questa volta ci sarà un cambio di casacca e il debutto a bordo della Lamborghini Huracan del Team Petri Corse, al fianco di Mauro Trentin. Il pilota romano torna a Monza dopo due anni di assenza, la sua ultima partecipazione riale al 2015 a bordo di una Mitjet. A oggi, non è escluso che Trentin-Tempesta possano chiudere la stagione insieme.

Le sorprese non finiscono qui, infatti, tornano nella serie due piloti siciliani, vecchia conoscenza del Gt Italia. Stiamo parlando di Davide Di Benedetto e Michele Merendino (per gli amici “uno nessuno e Merendino). I due piloti siculi porteranno in pista l’Audi R8 Ultra GT3 di Audi Sport Italia, daranno sicuramente battaglia a Ferrari, Porsche e Corvette. Anche per loro potrebbe esserci in vista tutta la stagione.

In Super GTCup torna Kikko Galbiati (Antonelli Motorsport) che sarà alla guida della Huracan Super Trofeo, dopo il debutto con la versione GT3 della Huracan nell’appuntamento francese del GT Open al Paul Ricard. Kikko sarà coadiuvato da Pier Alessandri. Stefano Gai sarà nuovamente da solo, Mirko “Cowboy” Venturi non è ancora al 100% e a lui, da parte di tutta la redazione, facciamo gli auguri di pronta guarigione. A proposito di Ferrari, la 488 della Black Bull sempre essere la più informa e il pilota milanese è chiamato a proseguire la striscia positiva iniziata con la doppietta di Imola.

Da non sottovalutare gli altri equipaggi con Melo-Schirò (Easy Race) e Malucelli-Cheever che sono pronti a salire sul gradino più alto del podio. Zampieri-Agostini a Monza dovranno scontare venti secondi di handicap time, stessa cosa per Frassineti-Beretta, mentre Malucelli-Cheever (Scuderia Baldini) ne hanno solamente dieci. Quindi carte rimescolate in campo. Da capire le potenzialità della coppia Audi Treluyer-Ghirelli, per loro un inizio di stagione difficile a causa di “troppi” errori del francese.

La bontà del lavoro svolto dai ragazzi di Audi Sport Italia non è in discussione, ma a questo punto della stagione devono iniziare a portare a casa punti pesanti, “aiutati” anche dall’assenza di penalità in tempo. In classifica Super GT3 PRO, tutti a caccia dell’equipaggio Ombra che hanno cinque punti di vantaggio su Stefano Gai (niente handicap in gara 1) e dieci sulla coppia dell’Antonelli Motorsport Agostini-Zampieri, seguiti a loro volta da Malucelli-Cheever a una sola lunghezza di distacco.

Nella Super GT3 svettano Cerqui-Comandini (BMW Team Italia) che nonostante i diversi problemi, sono in testa a +20 su Veglia-Valente (Antonelli Motorsport). La BMW M6 non è proprio al Top, l’aiuto dell’ultimo BOP, dove è stata aumentata la pressione del Turbo, sembra non aver portato le migliorie sperate. I due piloti stanno lavorando con il Team per la miglior resa della vettura che sembra aver troppi problemi, per loro la notizia positiva, potrebbe essere la vittoria della vettura gemella in quel del Paul Ricard nel Gt Open con l’equipaggio Victor Bouveng e Fran Rueda.

In GT3 comincia a farsi dura per Baccani-Venerosi (Ebimotors) che nei primi appuntamenti hanno dettato legge con ventiquattro lunghezze di vantaggio sulla Corvette di Del Castello-Colajanni. Ovviamente nella lotta si sono inseriti Benucci-Niboli (MP1 Corse) che a Misano hanno fatto doppietta e in Brianza saranno della partita anche Di Benedetto-Merendino. Non dimentichiamo gli handicap time, con Baccani-Venerosi a quota 45” contro i trenta di Benucci-Niboli e i venticinque di La Mazza-Magli.

In Super GTCup tutti a caccia della Vincenzo Sospiri Racing che occupano i primi tre posti della classifica, seguiti da Desideri, Bonacini e Kasai-Basz. Tutti sono racchiusi in trentacinque punti e l’handicap più grosso da scontare sarà per Tong-Ortiz con 25” seguiti dagli altri compagni di squadra. Il resto dei piloti è a zero quindi in gara uno ci sarà per loro la possibilità di rientrare nelle parti alte della classifica.

In GT Cup si dividono la classifica Pisani 65p. (Porsche) e Baccarelli (Ferrari) a quota 63p. seguiti da Ferrara e La mazza-Nicolosi. Anche qui a fare da ago della bilancia saranno gli handicap time. In GTS a comandare è Sabino De Castro (Porsche) che dovrà vedersela con Gianluca Carboni (Ginetta) in ritardo di appena undici punti. Carboni potrà approfittare dei quindici secondi in meno di handicap, contro i venticinque di De Castro. Come sempre sarà un weekend infuocato e i colpi di scena non mancheranno.

A Monza non dovrebbe esserci il problema pneumatici, la Pirelli, infatti, ha comunicato che erano solo i cordoli di Misano a mandare in crisi le coperture. La pista parlerà per tutti, oltre alla telemetria, quindi… ci vediamo in pista.

condividi
commenti
Il 2017 di Simone Tempesta inizia a Monza con la Petri Corse

Articolo precedente

Il 2017 di Simone Tempesta inizia a Monza con la Petri Corse

Articolo successivo

Stefano Gai e la Ferrari 488 subito in vetta nelle Libere 1 di Monza

Stefano Gai e la Ferrari 488 subito in vetta nelle Libere 1 di Monza
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie GT Italiano
Evento Monza
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Stefano Reali