GT Sprint, Imola: doppia Pole per Di Amato con la Ferrari-RS

La 488 #25 centra il primato per le due gare. In Q1 bene Agostini e Iacone, migliore AM. Zampieri in Top5 e primo in Pro-Am. In Q2 Ferrari con la R8 #12 e Di Folco in Top3, Guidetti porta la Honda in testa in Pro-Am, AM a Fumanelli. GT Cup a Sbirrazzuoli e Linossi, GT4 a Pera e Di Giusto.

GT Sprint, Imola: doppia Pole per Di Amato con la Ferrari-RS

Q1 - GT3

Temperature dell’asfalto di Imola più “fresche”, rispetto alle FP2 del pomeriggio di ieri, quando scattano le Qualifiche del GT Italiano Sprint. Di Amato è il primo poleman “provvisorio” con 1’42”600, ma Zampieri (Easy Race) fa meglio con 1’42”240.

Middleton con la Huracan di Imperiale, conquista la terza piazza con 1’42”395. Agostini ci mette lo zampino e va davanti con 1’41”398, andando insieme a Di Amato (RS Racing) sotto il muro dell’1’42”. In PRO-Am Zampieri continua a spingere e scalza Agostini con 1’40”962.

In AM il più veloce è Cabezas che vola con la Honda NSX (Nova Race) e conquista la seconda posizione davanti a Frassineti, Schirò e Agostini. Per la Pole lotta in casa Ferrari, Di Amato va davanti ma Agostini (Audi Sport Italia) passa.

Tra i tre “litiganti” passa Iacone con la Lamborghini di VSR, ma Di Amato non molla la presa e si riporta in pole con 1’40”459. Di Amato conquista la Pole (1° tra i PRO) davanti ad Agostini, con Iacone terzo e primo di AM. Zampieri quinto e primo tra i PRO-Am con De Luca secondo e Middleton terzo.

Q1 - GTCup / GT4

Pegoraro va davanti con la Super Trofeo in ma Sernagiotto scrive un 1’44”472, Sbirrazzuoli fa meglio e abbassa a 1’44”144 con Vebster terzi.

In GT4 la leadership provvisoria va a Pera con Magnoni secondo e Ferri terzo. Le 488 Challenge sono molto veloci, a confermarlo le prime tre posizioni tra le Cup oltre ad una velocità massima di oltre 270 km/h. Sbirrazzuoli si migliora e abbassa a 1’43”596, davanti a Vebster e Sernagiotto.

Buono il passo di Dionisio, ieri la Super Trofeo non aveva fatto FP1 per sostituire la pompa della benzina. Sotto la bandiera a scacchi le posizioni rimangono invariate. Dopo la pausa di dieci minuti ancora in pista con la Q2.

Q2 - GT3

Lotta serrata per la Pole con diversi cambiamenti di leadership. Vola Segù con la Mercedes di AKM Motorsport in 1’41”992 davanti a Llarena. Crestani non sta a guardare e passa davanti in1’41”638. 1’41”417 per Guidetti (leader PRO-AM) e la sua Honda NSX, va davanti e migliora ancora il suo tempo.

In AM la leadership provvisoria è di Fumanelli davanti a Zanotti e Casè. Di Folco in grande spolvero mette la sua Huracan in testa (Imperiale Racing) e scende a 1’40”842. Leadership che dura poco, perché il giovane Ferrari lo scalza con 1’40”620. Mancinelli segue il compagno di squadra, risale la classifica e va terzo.

Molti tempi cancellati per i tagli alla Piratella, Variante alta e ogni posto dove è possibile. Tutto questo succede per l’alto livello dei piloti e il poco tempo per migliorare, solo quindici minuti. Colpo “gobbo” di Di Amato, Pole all’ultimo giro in 1’40”447.

Seconda posizione per Ferrari e terzo Di Folco, classifica che vale anche per la Pole. Guidetti quinto e primo di Pro-Am con Segù e Cressoni a seguire- In AM il più veloce è Fumanelli, sesto assoluto, seconda piazza per Casè seguito da Zanotti.

Q2 - GT Cup / GT4

Risitano con la Challenge è il primo leader provvisorio con 1’47”012, velocissima la Linossi che sigla 1’46”583.

Delacour segue le orme del compagno di squadra e diventa leader con 1’46”489. Il DNA non è un’opinione e Francesca continua a tirare e scavalca il francese con 1’45” 156.

In GT4 Di Giusto davanti a Carboni e Ghezzi con Fascicolo quarto. Francesca continua a spingere e arriva a 1’44”703, con Risitano che si infila secondo davanti a Delacour. Carboni va in testa nella GT4 con 1’51”536 davanti a Di Giusto e Ghezzi.

Di Giusto non si arrende e scavalca Carboni, con Ghezzi sempre terzo. Problemi per Barri che non segna un tempo cronometrato. Francesca Linossi si conferma la più veloce tra le Cup davanti a Risitano e Delacour, in GT4 conferma per Di Giusto, Carboni e Ghezzi.

Dopo le qualifiche è il momento di pensare alla gara che vedrà il semaforo verde alle ore 18.00, sulla classica distanza di cinquanta minuti e il giro aggiuntivo.

Round molto importante in ottica campionato, con alcuni piloti che possi chiudere la “faccenda” titolo. Vedremo cosa succederà alla fine di gara 1. 

GT ITALIANO SPRINT - Imola: Qualifiche 1

GT ITALIANO SPRINT - Imola: Qualifiche 2

 

condividi
commenti
GT Sprint, Imola, Libere 2: ancora Audi all'ultimo giro

Articolo precedente

GT Sprint, Imola, Libere 2: ancora Audi all'ultimo giro

Articolo successivo

GT Sprint, Imola: Ferrari-Agostini regalano all'Audi Gara 1

GT Sprint, Imola: Ferrari-Agostini regalano all'Audi Gara 1
Carica i commenti