GT Sprint: Greco-Crestani trionfano in Gara 1 con la Ferrari

La coppia di Easy Race è perfetta e batte l'Audi di Postiglione-Mancinelli e alla Lamborghini di Cecotto-Perolini. A Giardelli la GT Cup, in GT4 doppietta delle Porsche di Ebimotors.

GT Sprint: Greco-Crestani trionfano in Gara 1 con la Ferrari

Sole e poche nuvole hanno accolto i piloti del Campionato Italiano Gran Turismo che dopo la neutralizzazione della gara a causa della pioggia, si ritrovano a partire per trentasei minuti più il giro addizionale.

Scelte di pneumatici differenziata per gli equipaggi, molti con le rain, altri con le slick. Partenza fulminante con tre Ferrari davanti con Filippi che parte bene e va in testa seguito da Crestani.

Agostini si scatena e si porta terzo. Filippi chiude in testa il primo giro seguito da Crestani, il giovane Mann partito ultimo inizia a recuperare posizioni.

Pijl si conferma leader tra le Cup e soprattutto conferma la decima posizione assoluta. Frassineti si piazza quarto dietro la veloce Honda NSX di Guidetti.

Al quarto passaggio Agostini inizia il forcing su Crestani all’ingresso di Lesmo ma si accoda.

Tra le Cup il leader è Babini davanti a De Castro e Ferri.

Crestani passa in testa, prova ad allungare ma Filippi non lo molla, Frassineti sugli scarichi di Agostini e Baruch con la Mercedes si accoda al gruppo. Hudspeth-Llarena-Agostini Under Investigation per track limit alla prima variante.

Mann scala undici posizioni e si porta 22°, grande lavoro dei meccanici che hanno ripristinato la vettura. Vola Guidetti che passa Frassineti, poi Agostini in staccata alla prima variante.

Agostini e Frassineti si riprendono la posizione su Guidetti e iniziano a battagliare, problema per Guidetti all’anteriore sinistra, causa il contatto con la Mercedes di Baruch.

All’ottavo grande staccata di Frassineti alla prima variante e passa su Agostini che a sua volta si riprende la posizione. Nel corso del giro si apre la finestra dei cambi.

Doccia fredda per Hudspeth, Agostini, Llarena e Filippi, cinque secondi di penalità per taglio alla prima variante nel corso del primo passaggio.

Mann lascia a Vilander, Ghezzi prende il volante da Cerati. Guidetti sotto investigazione per il contatto che gli ha causato il problema allo pneumatico.

Bene Giardelli con la Porsche Cup di Dinamic, mentre Arrigosi è leader in Gt4 davanti a Gagliardini e Di Giusto. Si chiude nel corso del 12° passaggio la finestra dei Pit con ancora tredici minuti più un giro alla bandiera a scacchi.

Drive Through per De Luca a causa del contatto del compagno Guidetti. Dopo i cambi Greco è in testa alla gara con Lippi secondo e Postiglione terzo. Bene la Schreiner, quarta davanti a Vairani con la Huracan Supertrofeo. Forcing di Postiglione che passa Lippi e si mette in caccia di Greco che è leader con oltre ventuno secondi di vantaggio.

Tra le Cup Vairani leader davanti a Giardelli e Risitano, mentre nella GT4, Di Giusto primo davanti a Gagliardini e Arrigosi. Cinque secondi di penalità per Simonelli che taglia la riga bianca in uscita box.

Giro veloce di Cazzaniga con 1’49”494 al diciassettesimo passaggio. Greco mantiene la leadership della gara con Postiglione in recupero, terzo Lippi davanti a Ferrari e Ceccotto. Vilander sempre veloce, sempre con passaggi sotto il muro del 1’50”, tredicesimo. Doccia fredda per De Luca 22.872 di penalità per cambio pilota irregolare.

Nel finale Ferrari passa Lippi e sale terzo, poi quarto passato dall’ottimo Ceccotto. Sotto la bandiera scacchi vince Greco davanti a Postiglione e Ferrari (PRO) Ceccotto vince tra i PRO-AM davanti a Lippi e Cazzaniga.

Giardelli conquista la Cup dopo una splendida gara, secondo Vairani e terzo Risitano. La classifica finale, combinata, vede la vittoria di Greco-Crestani (Easy Race) davanti a Mancinelli-Postiglione (Audi Sport Italia) e Frassineti-Ghiotto (Imperiale Racing), questa è anche la classifica della PRO. In PRO-AM vincono Filippi-Lippi (RAM Autoracing) davanti a Perolini-Ceccotto (LP Racing) e Schreiner-Cazzaniga (AF Corse).

In GT Cup la vittoria è andata all’equipaggio Pijl-Vairani (Bonaldi Motorsport) davanti a Giardelli (Dinamic Motorsport) e De Marchi-Risitano (SR&R).

GT4 PRO-AM a Babini-Di Giusto (Ebimotors) davanti a De Castro-Arrigosi (Ebimotors) e Ferri-Gagliardini (Nova Race). GT4 AM a Cerati-Ghezzi (Autorlando) davanti a Magnoni-Di Fabio (Nova Race) e Neri-Fascicolo (Ceccato Racing).

Grande spettacolo per questa “prima” di Campionato, peccato per la sospensione, causa pioggia”.

Semaforo verde per gara 2 alle 15;30 con diretta su Motorsport.com.

GT ITALIANO SPRINT - MONZA: Gara 1

condividi
commenti
GT Italiano, Monza: Gara 1 rinviata a domenica per pioggia

Articolo precedente

GT Italiano, Monza: Gara 1 rinviata a domenica per pioggia

Articolo successivo

GT Sprint, Monza: trionfo Mercedes in Gara 2 con Segù-Baruch

GT Sprint, Monza: trionfo Mercedes in Gara 2 con Segù-Baruch
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie GT , GT Italiano
Evento Sprint: Monza
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Stefano Reali