Imola, Q2: Mancinelli replica con la McLaren

Imola, Q2: Mancinelli replica con la McLaren

Daniel precede le tre Ferrari di Rugolo, Venturi e Gattuso. Poi c'è Sini con la Corvette

Sulle rive del Santerno è stato nuovamente il momento della McLaren della Racing Studios nella Q2 del Campionato Italiano Gt, dopo la pole position di Thomas Biagi in Q1, è stato il momento del compagno di squadra Daniel Mancinelli che ha centrato il tempo di 1’42”038 confermando il buon momento del Team Racing Studios. Dietro al pilota marchigiano si è attestato Michele Rugolo 1’42”191 con la Ferrari by AF Corse e l’altra Ferrari quella di Mirko Venturi (BMS Scuderia Italia). Quarta posizione per un’altra vettura di Maranello, quella di Stefano Gattuso (Scuderia Baldini 27 Network) che, nonostante un testacoda causato dalle gomme fredde alle Acque Minerali ha siglato un buon 142”573.

In luce la Corvette di Francesco Sini (Solaris Motorsport) capace di un buon 1’42”693: la vettura americana sembra gradire i saliscendi di Imola grazie all’enorme coppia del motore che esprime tutto il suo potenziale nei tratti in salita. Sesto posto per Marco Mapelli con l’Audi R8 Ultra (Audi Sport Italia) con 1’42”716 che vede Francioni 1’42”838 (Racing Studios) e Bortolotti (Imperiale Racing) 1’42”871 alle sue spalle. Il pilota della Lamborghini cercherà sicuramente di recuperare posizioni fin dal via, ma davanti a sé troverà dei clienti piuttosto coriacei.

Nella Coppa Lamborghini Huracan il pilota ufficiale Adrian Zaugg ha siglato uno splendido crono di 1’44”452 che lo attesta in 21esima posizione assoluta, seconda piazza per Massimo Mantovani (Antonelli Motorsport)1’46”094. Ecsluso Ermanno Dionisio (Antonelli Motorsport) per aver superato di 20 Km/h il limite di velocità ai box.

Nella Gt Cup c’è stato l’acuto della Lamborghini Gallardo, con il miglior tempo di David Perel (Bonaldi Motorsport) 1’47”066, davanti alla Ferrari Challenge 458 Evo di Dario Caso (Victoria Speed M)1’47”352 e alla Porsche di Luca Pastorelli (Krypton Motorsport) 1’47”812 e alle altre due vetture di Stoccarda by Ebimotors con Tommaso Maino e il suo 1’48”188 e il compagno di squadra Giacomo Spezzapria con 1’48”352. 

GT Italiano - Imola, Qualifica 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Piloti Michele Rugolo , Daniel Mancinelli , Mirko Venturi
Articolo di tipo Ultime notizie