Imola, Libere 2: tre Rosse in testa con Ferrara davanti

condividi
commenti
Imola, Libere 2: tre Rosse in testa con Ferrara davanti
26 giu 2015, 18:29

Le 458 monopolizzano le prime posizioni, ma ci sono undici vetture in meno di un secondo

All’Enzo e Dino Ferrari di Imola si è consumata la seconda sessione di prove libere del Campionato Italiano Gran Turismo. Questa volta gli acuti nella classe regina sono stati per le vetture di Maranello che hanno occupato le prime tre posizioni della classifica assoluta. In testa la Ferrari 458 di Gigi Ferrara (Master Service) con il tempo di 1’43”029, davanti alla rossa della BMS Scuderia Italia di Lucchini-Venturi seconda per un decimo e mezzo grazie al tempo di 1’43”183. Terza posizione per Michele Rugolo con la Ferrari by AF Corse che, dopo il miglior tempo della prima sessione, ha siglato un 1’43”282.

La sessione è stata molto tirata con ben undici equipaggi in meno di un secondo: bene la McLaren Mp4-12c di Mancinelli-Geri con 1’43”351 (Team Racing Studios) che dopo l'adeguamento del BOP sembra rinvigorita. Male la vettura gemella di Biagi-Francioni messa out dalla foratura di uno pneumatico, che ha relegato l’equipaggio in ultima posizione.

Tra le Cup il più veloce è stato Tommaso Maino con la Porsche Ebimotors, capace di un interessante 1’48”511, davanti alla Lamborghini Gallardo dell' Imperiale Racing con Bianco e Monfardini, per loro il crono è di 1’48”511. Terza piazza per Christian Passuti con la Porsche by Antonelli Motorsport, per il pilota bolognese il cronometro si è fermato a 1’48”669.

Nella Coppa Lamborghini Huracan svetta ancora il pilota ufficiale Adrian Zaugg, 1’45”386 in coppia il romano Roberto Tanca, dietro all'analoga vettura di Massimo Mantovani (Antonelli Motorsport) che si è fermato sul tempo di 1’47”143. Segue la  coppia formata da Galbiati-Dionisio (Antonelli Motorsport) con 1’48”846. Domani le due sessioni di qualifica saranno incandescenti, della partita potrebbe esserci anche la Corvette della Solaris Motorsport con Francesco Sini e il rientrante Marcello Puglisi che in queste due sessioni si è adoperato per prendere in mano la vettura americana.

Buono anche il lavoro della coppia Casè-Gattuso (Scuderia Baldini 27 Network) mentre la sfortuna ha bersagliato l’Audi R8 Ultra di Dindo Capello e Emanuele Zonzini che dopo il problema al drive-by-wire sono stati rallentati dalla rottura di un semiasse, dopo solamente un giro dell'astigiano. Bene l’altra Audi di Mapelli-Amici. I piloti sono soddisfatti del lavoro di oggi. Attesa anche per la BMW Z4 della Roal Motorsport con la coppia Gagliardini-Comandini alle prese con la poca velocità di punta.

GT Italiano - Imola, Libere 2

Prossimo articolo GT Italiano
Imola, Q1: Biagi centra la pole con la McLaren

Previous article

Imola, Q1: Biagi centra la pole con la McLaren

Next article

Imola, Libere 1: 10 millesimi fra Ferrari e Lamborghini

Imola, Libere 1: 10 millesimi fra Ferrari e Lamborghini

Su questo articolo

Serie GT Italiano
Piloti Michele Rugolo , Luigi Ferrara , Mirko Venturi
Tipo di articolo Ultime notizie