Frassineti e Beretta trionfano in Gara 1 a Imola

Frassineti e Beretta trionfano in Gara 1 a Imola

Dietro la coppia Ombra Racing ecco l'equipaggio formato da Capello e Zonzini di Audi Sport Italia

La prima manche di Gara 1 del GT Italiano si è conclusa da poco e a trionfare è stato l'equipaggio del team Ombra Racing formato da Frassineti e Beretta. I due hanno preceduto il duo del team Audi Sport Italia composto da Dindo Capello ed Emanuele Zonzini. Sul gradino più basso del podio si sono invece classificati Casè e Gattuso della Scuderia Baldini.

Cronaca della gara: Come da copione la prima gara del campionato Italiano Gran turismo ad Imola è stata ricca di colpi di scena, cominciando dal problema al motore che ha tolto dalla griglia di partenza l’Audi R8 Ultra di Amici-Mapelli subito dopo la seconda sessione di qualifica.

Il più lesto al via è stato Vito Postiglione con la Porsche della Ebimotors che ha approfittato del miglior spunto sul Poleman Thomas Biagi, girando per primo alla variante del Tamburello. Alex Frassineti mantiene la terza piazza mentre Lorenzo Casè (Scuderia Baldini) guadagna posizioni, cercando di raggiungere il gruppo di testa.Al secondo passaggio Postiglione inizia ad imporre la sua legge, andando ad allungare il vantaggio su Biagi, mentre Frassineti inizia ad avvicinarsi al pilota della Racing Studios per la seconda piazza.

Nella Coppa Lamborghini Mantovani (Antonelli Motorsport) è in testa davanti a Tanca (Raton Racing) e Galbiati (Antonelli Motorsport) . In Gt Cup il bolognese Passuti (Antonelli Motorsport) è in testa davanti a Pastorelli (Krypton Motorsport) e De Castro (Drive Technology) . In Gt3 iniziano le prime bagarre tra l’australiano Wright a bordo della Mercedes SLS (Sports and You) la Corvette di Pugliesi (Solaris Motorsport) e la BMW Z4 (Roal Motorsport di Comandini.

Nel frattempo lotta in casa tra le due Lamborghini di Babini e Viberti, mentre Vito Postiglione sigla il giro record di 1’43”476, allungando ancora il suo vantaggio. Durante (Imperiale Racing) va in testacoda alla Tosa, Wright e Puglisi si toccano al Tamburello, con il pilota della Corvette che va in sabbia danneggiando lo pneumatico posteriore destro, a causa del danno alla carrozzeria, oltre all’estrattore posteriore.

Il pilota della Solaris Motorsport è riuscito a ripartire ma si è dovuto arrendere alle Acque Minerali per il definitivo ritiro a causa dello pneumatico dechappato. Al sesto passaggio Alex Frassineti (Ombra Racing) insiste ad infilare il muso della sua Ferrari nei pochi spazi lasciati aperti dalla McLaren di Biagi che resiste, al passaggio successivo Monfardini (Imperiale Racing) attacca e passa De Castro (Drive Technology) per la terza posizione tra le Gt Cup.

Gara finita dopo appena otto giri per Mirko Zanardini che si ritira ai box per un problema tecnico (la sua Lambo non si è spenta). Postiglione continua a spingere, con Frassinetti in costante pressione sul bolognese Biagi, mentre Viberti forza eccessivamente alla Variante Alta e si esibisce in un 360 gradi. Al decimo giro viene esposta la bandiera-nera per l’australiano Wright che si ferma ai box per un problema tecnico.

La gara continua incessantemente, regalando all’undicesimo passaggio il sorpasso della Ferrari di Frassineti (Ombra Racing) sulla McLaren di Biagi (Racing Studios) in staccata alla prima della Rivazza. All’apertura della corsia box per i cambi, entra Casè (Scuderia Baldini) al tredicesimo passaggio, lasciando il volante della sua Ferrari al compagno Stefano Gattuso. I duelli in pista non cessano e i duellanti in questa occasione sono Zangari (Ghinzani Arco Motorsport) e Baccani (Ebimotors) . Al quindicesimo passaggio Frassineti recupera su Postiglione e al giro successivo si esibisce in un taglio alla Variante Alta per passare un doppiato.

Dopo solo un giro Frassineti entra per il cambio, lasciando il volante della sua Ferrari al compagno Beretta, mentre Postiglione cerca di gestire al meglio il traffico in pista, passando alla Rivazza Babini e Comi. Testa coda di Mugelli alla Variante Alta, causa un tamponamento da parte della Lamborghini di Bortolotti, a fine gara l’equipaggio dell’Imperiale Racing è stato penalizzato di venticinque secondi e la retrocessa al diciassettesimo posto. Colpi di scena sempre in primo piano, con Ferrara che è penalizzato con un Drive Through per un contatto tra il compagno di squadra Magli e Lucchini.

Negli ultimi dieci minuti di gara Francioni (Racing Studios) pressa la Porsche di Donativi (Ebimotors), tamponandolo in Variante Alta, a fine gara il pilota della McLaren è stato penalizzato di tre posizioni in griglia nella gara di domani. L’ultima parte di gara è ancora più incandescente con Zonzini (Audi Sport Italia) che passa Francioni al ventiquattresimo passaggio in variante Alta, mentre Gattuso (Scuderia Baldini) recupera su Francioni e si attesta in quarta posizione. Gattuso non molla la presa e punta la Ferrari di Berton per conquistare un podio e infila la sua Ferrari alla Piratella, conquistando la terza posizione.

L’ultimo colpo di scena vede Maino perdere la seconda posizione tra le Gt Cup per la foratura dell’anteriore sinistra. Sotto la bandiera scacchi grande vittoria di Frassineti-Beretta (Ombra Racing) che hanno gestito la gara in maniera perfetta, seconda posizione per Capello-Zonzini (Audi Sport Italia) e terza piazza per Casè-Gattuso (Scuderia Baldini) che partendo dalla decima piazza, hanno portato a casa dei punti importanti per la classifica.

Nella Coppa Lamborghini Huracan, successo della coppia by Raton Racing Tanca-Zaugg, seconda posizione per Galbiati-Dionisio (Antonelli Motorsport) e terza piazza per Massimo Mantovani (Antonelli Motorsport). Da segnalare lo sforzo della coppia Mugelli-Di Amato che hanno svolto le qualifiche senza idroguida, sostituita poi per la gara. Domani Gara 2 con altri duelli in pista con Mancinelli in Pole Position, dovrà guardarsi le spalle dalle tre Ferrari di Rugolo,Venturi e Gattuso. Nella Gt Cup sarà lotta a tre, tra la Lamborghini di Perel (Bonaldi Motorsport) la Ferrari di Caso (Victoria Speed M) e la Porsche di Pastorelli (Krypton Motorsport).

GT Italiano - Imola - Gara 1

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GT Italiano
Piloti Dindo Capello , Emanuele Zonzini , Alex Frassineti
Articolo di tipo Ultime notizie