GT Italiano: ecco tutte le novità per l'Endurance al Mugello

Nel weekend andrà in scena il secondo round del Campionato Italiano Gran Turismo serie Endurance al Mugello, arrivano le prime novità.

GT Italiano: ecco tutte le novità per l'Endurance al Mugello

La prima news è quella che vede l’ingresso di Edo Varini nella serie tricolore, a bordo della Lamborghini Huracan ST del Team Italy di Ermanno Dionisio per quanto riguarda la GT Cup.

Il pilota modenese sarà affiancato da Giacomo “Momo” Barri, mentre il terzo pilota sarà il patron Ermanno Dionisio. Il trio sarà presente anche a Vallelunga e Monza, mentre come già confermato, Dionisio-Barri saranno in azione nello Sprint.

Dopo un inizio travagliato di stagione, finalmente Varini dice a Motorsport.com:” Sono felice di comunicare che dopo tante peripezie ho chiuso un accordo con il Team Italy e finalmente al Mugello salirò in macchina. Cambio categoria, dopo la possibilità di iniziare con una GT4, salgo sulla Huracan in GT Cup".

"Una bellissima macchina, molto performante. Ovviamente devo prendere le “misure” e guardare loro che hanno già esperienza. Ho provato la vettura solamente martedì a Cremona durante uno shakedown. Al Mugello troveremo delle temperature alte, sia dell’asfalto che in macchina, quindi sarà una gara molto impegnativa. Spero veramente di fare bene”.

La seconda novità riguarda l’arrivo del Team Iron Lynx che sarà presente con due Ferrari 488 GT3 EVO per Schiavoni-Mastronardi-Piccini e l’equipaggio rosa Frey-Bovy-Haigh.

Rahel Frey classe 1986 è di origine svizzera, nata a Niederbipp nel Cantone di Berna. Ha iniziato la sua carriera automobilistica nelle formula, per arrivare a gareggiare alla 24h di Le Mans, LMS FIA GT1 World Championship in classe GT1 al volate della Ford GT con il Matech Competition.

Nel suo curriculum c’è di tutto di più, dalla 24H del Nurburgring al Blancpain GT World Asia al VLN e tanto altro ancora.

Debuttano, per modo di dire, Daniele Di Amato in coppia con Alessandro Vezzoni, alla loro prima endurance stagionale. Per loro ci sono stati due giorni test sulla pista toscana settimana scorsa, dove Alessandro è risalito in macchina dopo un po’ di tempo. Ci sono stati dei buoni riscontri, anche in previsione del passo gara e della tenuta fisica.

Confermato il tridente della scuderia Baldini con Fisichella-Zampieri e il futuro sposo Stefano Gai.

Fumanelli-Murat ancora a bordo della 488 GT3 della Kessel Racing, confermati anche Earle-Perel-Schirò.

Una Honda NSX al via con Zanotti-Magnoni e la Huracan di Imperiale Racing con Amici-Di Folco-Middleton.

Una sola GT4 presente con i confermati Fascicolo-Neri-Nilsson con la BMW GT4 della Ceccato Racing.

In GT Cup arriva una 488 Challenge di AF Corse per il monegasco Cedric Sbirrazzuoli, altro pilota conosciuto nella serie tricolore, oltre che per altri risultati nel Maserati trofeo, Superstars GT Sprint, International Gt Open, ELMS, Blancpain e tanto altro.

Accanto a lui Hugo Delacour, pilota al debutto nel GT Italiano e attualmente in “forza” nel Ferrari Challenge con la Scuderia Monte Carlo.

SR&R raddoppia l’impegno con una 458 Challenge per il toscano Leonardo Becagli, per lui c’è l’intenzione di essere presente alle restanti tre gare, ovviamente Mugello compreso.

“Sono felice di debuttare nella gara di casa, finalmente dopo tanti test si inizia a correre sul serio - ha detto a Motorsport.com - Ho già provato la 458 Challenge, una vettura sincera e veloce e credo che rispetto alla 488, il punto di forza siano i consumi che in una gara Endurance sono molto importanti”.

Per quanto riguarda i consumi, in realtà la 458 dispone di un serbatoio da 113L mentre la 488 da 126L, quindi è logico che la 488 consumi molto di più, vettura aspirata contro una turbo e soprattutto 570CV per la 458 e 100CV in più per la 488.

Per Giorgio Vinella è un ritorno alle corse dopo cinque anni, l’ultima è stata a Imola nell’ECC a bordo di un prototipo Wolf Honda CN2 gestito da LP Racing. Gara memorabile dove arrivò la vittoria assoluta e di categoria.

“Non vedo l’ora di ricominciare, il primo obiettivo è quello di vedere la bandiera a scacchi, poi ovviamente il miglior risultato possibile - commenta parlando con Motorsport.com - In questi anni ho iniziato un percorso da coach che fondamentalmente mi fa stare nel sedile di destra".

Completa il trittico il milanese Jacopo Baratto, pilota e coach di grande esperienza.

Sarà un weekend molto caldo in tutti i sensi, attualmente in testa all’assoluta c’è l’equipaggio Audi Drudi-Agostini-Ferrari con la R8 di Audi Sport Italia, con solo cinque punti dall’equipaggio Ferrari della Scuderia Baldini Fisichella-Gai-Zampieri.

Ottima terza posizione per il trio di Imperiale Racing con Amici-Di Folco e l’ottimo Middleton. Atteso l’equipaggio BMW con Comandini-Zug-Spengler che dopo lo 0 di Pergusa vogliono riscattarsi, come Mann-Cressoni traditi dal motore in Sicilia.

Lotta in PRO-Am con Earle-Perel in testa, seguiti dal tridente by LP Racing.

In GTCup arrivano in testa Risitano-De Marchi-Barbolini che in toscana troveranno avversari, pronti a spodestarli.

Peccato per la GT4 che vede una sola macchina di Ceccato Racing.

Il caldo sarà un fattore importante, in macchina le temperature saranno importanti e fondamentale sarà l’idratazione, cercare di reintegrare i liquidi è fondamentale, mantiene lucidità e concentrazione.

Diretta della corsa su Motorsport.com, domenica alle ore 14;00: che lo spettacolo inizi.

condividi
commenti
Dopo le soddisfazioni nel GT Sprint Pera è pronto per il WEC a Portimao
Articolo precedente

Dopo le soddisfazioni nel GT Sprint Pera è pronto per il WEC a Portimao

Articolo successivo

GT Italiano: LP torna in azione nell'Endurance al Mugello

GT Italiano: LP torna in azione nell'Endurance al Mugello
Carica i commenti