GT Italiano | Atto finale per l'Endurance a Monza

Sarà l’Autodromo Nazionale di Monza a decretare i Campioni Endurance 2021 del GT Italiano, in una classifica molto tirata soprattutto per quanto riguarda la assoluta, come sempre considerando i punteggi al netto degli scarti.

GT Italiano | Atto finale per l'Endurance a Monza

In casa Audi c’è voglia di bissare il titolo della Sprint, Drudi-Ferrari-Agostini al momento arrivano con 40 punti scartando lo zero del Mugello, l’equipaggio della Scuderia Baldini, scartando Vallelunga e i suoi 7 punti arriva a dieci lunghezze di svantaggio, inoltre Fisichella sarà assente per la concomitanza del WEC.

Fabio Baldini a questo punto potrebbe scegliere di far correre solo Gai insieme a Zampieri, come nel 2019, quando al milanese si affiancò Antonio Fuoco.

In leggero vantaggio, due punti in più rispetto ai ferraristi, l’equipaggio di Imperiale Racing con Di Folco-Amici-Middleton, forti della vittoria al Mugello. Questi gli equipaggi in lotta per il titolo.

In GT3 AM sembra scontato il titolo a Magnoni-Zanotti con la Honda NSX, ma se la giocano con la Huracan di Bottiroli-August-Jaromir; c'è da capire cosa prevede il regolamento nel caso di un arrivo a pari punti.

In GT3 PRO-Am Earle-Perel da una parte e Simon Mann sono in testa con 32 punti liberi dagli scarti, a sole due lunghezze di distacco Di Amato-Vezzoni, quindi titolo che si combatte in casa Ferrari. Assente LP Racing.

In GT Cup, non c'è il leader della classifica Leonardo Becagli (Ferrari 458 Challenge) che attualmente svetta con 27 punti pieni.

A contendere il titolo al toscano, i compagni di squadra Risitano-De Marchi-Barbolini con 20 punti all’attivo. Sulla 458 Challenge SR&R ci saranno Baratto-"Aramis" e il giovane pietrasantino Alessio Bacci, 19 anni il 20 novembre, che già ha partecipato ad una gara del Porsche Carrera Cup Italia e Nascar Whelen Euroseries.

In GT4 AM titolo ormai in tasca del trio Fascicolo-Neri-Nilsson con la BMW M4 GT4 che hanno sempre portato la macchina al traguardo e sono presenti anche a Monza per onorare l'impegno.

Onore anche all’equipaggio Comandini-Zug-Spengler che saranno al via con quella che potrebbe essere l’ultima gara della BMW M6, prima della “pensione”.

Questa è la situazione che avremo a Monza. Il calendario per il 2022 è già stato varato e l’Endurance ricomincerà proprio da dove era iniziato quest’anno, ovvero a Pergusa, per poi proseguire come nel 2021, anche si parla di un possibile cambio di format.

Una questione già affrontata, perché ai team era stato proposto una Endurance di due ore, poi si è rimasti sulle tre; vedremo più avanti.

Il programma del weekend prevede le Prove Libere 1 al venerdì dalle 10.00 alle 11.00 e le Libere 2 dalle 13;40 alle 14;40. Sabato Libere 3 dalle 8;30 alle 9;30. Le tre sessioni di qualifiche al pomeriggio con partenza alle 12;55 fino alle 14;00 intervallate da dieci minuti di pausa. L’atto finale del Campionato vedrà il semaforo verde alle 13;45 di domenica.

Speriamo in un finale di stagione meno “tumultuoso” rispetto alla serie Sprint.

La 3h del GT Italiano Endurance a Monza sarà visibile in diretta streaming su Motorsport.com

condividi
commenti
GT Italiano: ecco i calendari 2022, gare Endurance più brevi
Articolo precedente

GT Italiano: ecco i calendari 2022, gare Endurance più brevi

Articolo successivo

GT Italiano | Scuderia Baldini a Monza senza Fisichella

GT Italiano | Scuderia Baldini a Monza senza Fisichella
Carica i commenti