GT Italiano: a Vallelunga ecco il terzo round Endurance

Il Campionato Italiano Gran Turismo serie Endurance, sbarca in questo fine settimana al Piero Taruffi di Vallelunga. Tra conferme e novità, andiamo ad analizzare questo terzo round della stagione 2021.

GT Italiano: a Vallelunga ecco il terzo round Endurance

Partendo da Easy Race, Matteo Greco troverà accanto a se Daniel Mancinelli che passa sulla 488 GT3 e completa il trio, il giovane Max Hofer.

Il pilota austriaco è in orbita Audi ma non a livello ufficiale, ha iniziato la sua carriera nel 2010, per divertimento sui kart, arrivando a vincere il titolo nella classe Mini Max e nel 2011 è diventato campione nella classifica junior del campionato.

Poi si aggiungono altri due titoli e nel 2015 è passato in Audi nella Sport TT Cup arrivando subito a podio. Sempre con la casa dei quattro anelli ha partecipato all’ADAC TCR Germany nel 2017, mentre nella stagione successiva è approdato nell’ADAC GT Master conquistando subito una Pole Position.

Il resto è storia recente e nel suo curriculum potrà aggiungere il Campionato Italiano gran Turismo serie Endurance.

Tutto confermato in casa Ceccato Motors con i tre alfieri Zug-Comandini-Spengler a bordo della M6.

News in AF Corse, dove a sostituire l’infortunato Sean Hudspeth arriva Giorgio Roda, vincitore del titolo 2020 e attualmente impegnato nel GT World Challenge, equipaggio completato da Carrie Schreiner e Antonio Fuoco.

Confermato anche quello di Kessel Racing con Earle-Schirò.

Due le R8 LMS di Audi Sport Italia: sulla #12 Agostini-Drudi-Ferrari, mentre sulla #14 Salaquarda-Basz-Postiglione.

Due invece le Lamborghini Huracan di Imperiale Racing: la #19 con Antoine Bottiroli, svizzero già apparso in Top Jet, in GT e nel Lamborghini Super Trofeo. Completano l’equipaggio Paul August e Jirik Jaromir.

Mann e Cressoni sono in cerca di punti dopo lo zero di Pergusa, risultato che comunque ad ora possono scartare.

Di Amato affiancato da Vezzoni, con il romano che sarà sicuramente carico dopo la delusione di Imola Sprint, dove tra l’altro si era espresso al top.

Rivedremo la Scuderia Baldini con la rossa 27: Giancarlo Fisichella ritrova la pista di casa e Daniel Zampieri e Stefano Gai, il quale arriva a Vallelunga da uomo “sposato”.

La squadra romana sulla pista di casa, senza contare gli scarti, si trova a due punti dalla vetta, ora in mano alla seconda Huracan di Imperiale Racing con Andrea Amici-Alberto Di Folco, in grande spolvero a Imola e Stuart Middleton.

Presente la Honda NSX di Nova Race/JAS Motorsport, dopo la doppia vittoria a Imola nello Sprint, al volante ritroviamo Zanotti e Magnoni, coadiuvati per l’occasione da Jacopo Guidetti pilota della Driver Development Programme.

Chiude l’elenco delle GT3, ma solo per il numero #88, l’equipaggio di LP Racing con Perolini-Veglia-Negro, con il cremasco pronto a salire sulla Huracan dopo Imola Sprint.

Per ora solo una GT4 con Fascicolo-Neri-Nilsson sulla BMW M4 della Ceccato Motors.

Tre invece le GT Cup, le due Ferrari Challenge di SR&R, la 458 con il toscano Becagli, Simone Laureti e il terzo che dovrebbe essere ufficializzato a breve.

De Marchi-Risitano-Barbolini sono sulla 488 EVO e chiude lo schieramento la Huracan Super trofeo di Bonaldi Motorsport con Pavlovic-Fischbaum-Vairani.

Un elenco ancora provvisorio, ma non più di tanto, che vedrà i team impegnati su uno dei tracciati più tecnici del campionato, soprattutto per quanto riguarda i punteggi.

Dopo Campagnano rimane solo l’ultimo appuntamento stagionale del Mugello e adesso è il momento di fare i conti con gli scarti. Vallelunga chiama nel suo 70° compleanno. Si va in scena.

condividi
commenti
Giorgio Roda torna nel Tricolore GT a Vallelunga
Articolo precedente

Giorgio Roda torna nel Tricolore GT a Vallelunga

Articolo successivo

LP Racing a Vallelunga per la serie Endurance

LP Racing a Vallelunga per la serie Endurance
Carica i commenti