GT Italiano: a Monza è pole per la BMW M6 GT3

Sul tracciato brianzolo la pole va a Comandini-Zug-Krohn, mentre Pulcini-Giammaria-Nemoto devono accontentarsi del secondo tempo davanti a Drudi-Agostini-Mancinelli.

GT Italiano: a Monza è pole per la BMW M6 GT3

Q1

Condizioni meteo decisamente migliori, rispetto alla sessione di libere delle 08.30. out-in per Altoè con la Huracan di Imperiale Racing, Comandini IN dopo cinque minuti dal verde.

Primo crono per Di Amato con 1’49”230 a cui si accoda Michelotto 1’50”478 e la Porsche di Calamia con 1’54”085. IN Agostini con la R8 che stamattina non ha svolto la terza sessione, nessun problema per loro.

Pera subito in evidenza in GT4 con la Cayman di Ebimotors. Calamia scende sotto il muro dell’ 1’50 con 1’49”454. Colpo di Roda, va in testa con 1’47”514, Comandini si accomoda in seconda posizione con 1’48”287. Guerra vola con la M4 in 1’58”261.

Schandorff e la Huracan balzano in vetta con 1’47”388, mentre il compagno Giammaria è terzo con 1’47”759. Velocissimo Altoè che balza provvisoriamente in testa, ma Roda ancora in vetta con 1’47”383.

Spinelli conferma le doti velocistiche della Mercedes con 1’47”084, davanti a Altoè. In GT4 Pera ancora in testa davanti a Guerra e De Amicis. Classifica di Q1 Spinelli, Altoè, Roda, Schandorff, Lorandi, Giammaria. In GT4 Pera, Guerra, De Amicis, Cutrera.

Q2

Cressoni è il primo al semaforo per entrare in pista. Parziali da record nel giro di lancio per Zug e Zampieri. Il primo crono è di Cressoni con 1’49”215 ma Zug passa davanti con 1’48”919 e Roda si infila secondo.

Il neo papà Sabino De Castro va in testa alla GT4 con 1’59”017. Zug rientra e cambia gli pneumatici per un secondo tentativo, lo segue Roda con la 488 GT3. Di Giusto vola e passa De Castro in vetta con 1’57”739, mentre Cressoni è terzo dietro al compagno di squadra Roda.

Balzano in testa le due Lamborghini di VSR con Nemoto davanti con 1’48”190, ma Zampieri vola con 1’47”887, ma Zug abbassa il limite a 1’47”583, Cressoni martella in seconda posizione con 1’47”886. Classifica in continuo movimento, Venturini il più veloce con 1’47”339 davanti a Zug e Cressoni.

Nemoto passa Cressoni nel finale con 1’47”619 ed è terzo. In GT4 Di Giusto leader davanti a De Castro e Neri.

Q3

Ultima sessione di qualifica. Primo crono per Di Amato, ma Calamia fa meglio con 1’47”709, terzo Krohn davanti a Hudspeth. In GT4 Gnemmi davanti, passato poi da Guerra con Marchi terzo. Mann quinto assoluto con 1’56”191, mentre Krohn rientra e mette gomma nuova.

Ottimo Kikko Galbiati che sale quarto con 1’48”645 ma Fuoco “incendia” e passa davanti con 1’47”374. Di Amato terzo dietro a Calamia. Galbiati si migliora in 1’48”081 e sale terzo, Drudi sesto con 1’48”752.

Vola Pulcini con la Huracan VSR e scavalca Calamia per la seconda posizione con 1’47”473, mentre il compagno Tujula è quarto. Krohn sfrutta al meglio gli pneumatici nuovi e va in testa con 1’46”897.

Spinelli secondo a tre decimi dalla pole davanti a Pulcini, Fuoco e Tujula. In GT4 comanda sempre Gnemmi davanti a Guerra, Marchi e Talarico. Ottimo quarto di Drudi con 1’47”243. Spinelli continua a volare e balza in testa con 1’46”685, davanti a Krohn e Pulcini. Drudi sale terzo davanti a Pulcini. La classifica per la gara di domani vede:

Comandini-Zug-Krohn in Pole davanti a Pulcini-Giammaria-Nemoto a seguire Drudi-Agostini-Mancinelli, Galbiati-Venturini-Altoè. In GT4 Marchi-Di Giusto-De Amicis i più veloci davanti a Gnemmi-Pera-De Castro, Guerra-neri e Talarico-Cutrera-LMDV.

Tre sessioni sicuramente tirate, nella gara di domani le due velocissime Mercedes potrebbero fare da Ago della bilancia. Ovviamente, come nelle ultime stagioni, il risultato è incerto e le strategie e tante altre cose possono fare la differenza.

Per l’equipaggio BMW è un ulteriore passettino avanti, visto che i diretti avversari del Team Imperiale Racing partono in quarta posizione e la Ferrari di Roda-Rovera-Fuoco in settima. Tutto relativo, visto che ci sono tre ore di gara dove tutto può succedere. Domani semaforo verde per le 13.20 e Buona Gara a tutti.

Stefano Pezzucchi, Krypton Motorsport, Mercedes AMG GT3,

Stefano Pezzucchi, Krypton Motorsport, Mercedes AMG GT3,
1/18

Foto di: ACI Sport

Riccardo Pera, Paolo Gnemmi, Ebimotors, Porsche Cayman GT4

Riccardo Pera, Paolo Gnemmi, Ebimotors, Porsche Cayman GT4
2/18

Foto di: ACI Sport

Riccardo Pera, Paolo Gnemmi, Ebimotors, Porsche Cayman GT4

Riccardo Pera, Paolo Gnemmi, Ebimotors, Porsche Cayman GT4
3/18

Foto di: ACI Sport

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3
4/18

Foto di: ACI Sport

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS
5/18

Foto di: ACI Sport

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS
6/18

Foto di: ACI Sport

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS
7/18

Foto di: ACI Sport

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge
8/18

Foto di: ACI Sport

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge
9/18

Foto di: ACI Sport

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3

Lorenzo Ferrari, Loris Spinelli, AKM Motorsport, Mercedes AMG GT3
10/18

Foto di: ACI Sport

Luca Magnoni, Claudio Formenti, Nova Race, Mercedes AMG GT4

Luca Magnoni, Claudio Formenti, Nova Race, Mercedes AMG GT4
11/18

Foto di: ACI Sport

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS
12/18

Foto di: ACI Sport

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS

Mattia Drudi. Riccardo Agostini. Audi Sport Italia, Audi R8 LMS
13/18

Foto di: ACI Sport

Kikko Galbiati, Giovanni Venturini, Imperiale Racing. Lamborghini Huracan GT3 Evo,

Kikko Galbiati, Giovanni Venturini, Imperiale Racing. Lamborghini Huracan GT3 Evo,
14/18

Foto di: ACI Sport

Giorgio Roda, Alessio Rovera, AF Corse, Ferrari 488 GT3

Giorgio Roda, Alessio Rovera, AF Corse, Ferrari 488 GT3
15/18

Foto di: ACI Sport

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge

Riccardo Chiesa, Matteo Greco, Easy Race, Ferrari 488 Challenge
16/18

Foto di: ACI Sport

Daniele Di Amato, Alessandro Vezzoni, RS Racing, Ferrari 488 GT3

Daniele Di Amato, Alessandro Vezzoni, RS Racing, Ferrari 488 GT3
17/18

Foto di: ACI Sport

Giorgio Roda, Alessio Rovera, AF Corse, Ferrari 488 GT3

Giorgio Roda, Alessio Rovera, AF Corse, Ferrari 488 GT3
18/18

Foto di: ACI Sport

condividi
commenti
GT Italiano, Monza, Libere 3: acuto di Spinelli e Moiseev

Articolo precedente

GT Italiano, Monza, Libere 3: acuto di Spinelli e Moiseev

Articolo successivo

GT Italiano: vittoria e titolo Endurance per Ferrari AF Corse

GT Italiano: vittoria e titolo Endurance per Ferrari AF Corse
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie GT Italiano
Evento Endurance: Monza
Sotto-evento Sabato
Piloti Stefano Comandini , Marius Zug
Team BMW Team Italia
Autore Stefano Reali