WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto3
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
Moto2
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
IndyCar
20 set
-
22 set
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
3 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
59 giorni
FIA F3
26 set
-
29 set
Evento concluso
FIA F2
26 set
-
29 set
Evento concluso
G
Abu Dhabi
28 nov
-
01 dic
Prossimo evento tra
9 giorni
Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
ELMS
20 set
-
22 set
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
WTCR
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
13 dic
-
15 dic
Prossimo evento tra
24 giorni

Fuoco esclusivo: "Cresciuto grazie al simulatore Ferrari"

condividi
commenti
Fuoco esclusivo: "Cresciuto grazie al simulatore Ferrari"
Di:
8 nov 2019, 12:16

Il pilota calabrese, campione italiano GT Sprint Pro-Am e uomo del simulatore della Ferrari in F1, si è raccontato a Motorsport.com in questa intervista.

Tra i protagonisti del Campionato Italiano Gran Turismo 2019 c’è sicuramente Antonio Fuoco. Il pilota calabrese si è fregiato del Titolo Italiano nella serie Sprint in coppia con Sean Hudspeth, nella categoria PRO-AM. Oltre a questa serie, Antonio ha affiancato Stefano Gai (Scuderia Baldini) nell’ultimo appuntamento della Serie Endurance, andato in scena al Mugello. Il suo contributo ha permesso al pilota milanese di aggiudicarsi la corona di Campione Italiano Gran Turismo serie Endurance (PRO). Tra le sue attività, quella di far parte del gruppo dei piloti del simulatore Ferrari.

Antonio, una stagione interessante nel GT Italiano che ti ha visto campione in PRO-AM e hai contribuito al titolo di Gai. Le tue impressioni?
"Credo che come prima stagione nel mondo del GT sia stata un’annata abbastanza positiva, l'obiettivo principale a inizio campionato era quello di fare più chilometri possibili in un mondo per me completamente nuovo e di portare a casa il titolo della classe Pro-Am. Ho avuto l'opportunità di salire in macchina per l'ultima gara del campionato endurance, e questo mi ha permesso di fare ancora più esperienza contribuendo anche alla vittoria in campionato per Stefano Gai".

 

La tua carriera ti ha visto principalmente impegnato in Formula, quali sono le sensazioni che si prova guidando una monoposto e una GT?
"Credo che dal mondo delle monoposto rispetto a quello del GT ci sia abbastanza differenza: la prima cosa nel GT é che quasi sempre devi condividere la vettura con un compagno, e quindi è importante trovare un giusto compromesso che vada bene a tutti e due, inoltre lo stile di guida è molto diverso rispetto alla monoposto di una qualsiasi formula. La differenza fondamentale però sta nella continuità di prestazione. Devi cercare di fare meno errori possibile e di arrivare sempre alla fine, perché le gare sono quasi sempre molto lunghe e può succedere di tutto. Credo che in questo senso un buon esempio ce l'abbia offerto la gara del Mugello".

La tua stagione con Sean: cosa potevate migliorare e come è cresciuto in termini di esperienza grazie al tuo supporto?
"Credo che la mia stagione con Sean sia stata piuttosto positiva. Hudspeth è cresciuto tantissimo dall'inizio della stagione sopratutto nella gestione della gara e credo che e nelle ultime gare abbia dimostrato di essere un pilota di classe Am molto forte".

Parlaci del tuo lavoro al simulatore in F1...
"Il mio lavoro al simulatore è quello di cercare di aiutare la Scuderia nello sviluppo della monoposto. A me personalmente in questi anni ha aiutato tanto nella crescita come pilota e sono molto onorato di aver avuto questa possibilità da parte della Ferrari".

E' stata presentata la nuova 488 GT3, quali sono le tue impressioni?
"Non ho avuto ancora il piacere di vedere la nuova 488 GT3 dal vivo, ma credo che la base sia già molto buona. Di sicuro sarà stata ulteriormente migliorata per cui non vedo l'ora di provarla".

 

Articolo successivo
Agostini-Rovera vincono Gara 2 a Monza e sono Campioni GT Sprint

Articolo precedente

Agostini-Rovera vincono Gara 2 a Monza e sono Campioni GT Sprint

Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1 , GT Italiano
Piloti Antonio Fuoco
Team Scuderia Baldini 27 Network
Autore Stefano Reali