Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Svizzera
Qualifiche
GT Italiano Sprint: Misano

CIGT | Galbiati e Di Folco si dividono le pole a Misano

Nelle due sessioni di qualifiche andate in scena sul tracciato di Misano sono stati Kikko Galbiati, su Mercedes dell'Antonelli Motorsport, e Alberto di Folco, su Lamborghini dell'Imperiale Racing, a conquistare le pole.

Kikko Galbiati, Antonelli Motorsport

Q1 GT3

Con temperature estive e un’umidità dell’80% è partita la prima qualifica della giornata per la classe GT3. Primo crono per Manuel José Urcera (Scuderia Baldini) con 1’33”168, davanti al compagno di squadra Nelson Panciatici, terza posizione per l’inglese Stuart Middleton, al rientro dopo l’infortunio di Monza. Vola Kikko Galbiati con la Mercedes di Antonelli, secondo con 1’32”877. Galbiati per l’occasione è affiancato dall’olandese Meijer, visto l’impegni di Matteo Cressoni a Le Mans.

Galbiati si migliora ancora, passa in testa davanti a Urcera, con Glock terzo. Quarta e quinta posizione occupata da due Honda NSX (Nova Race) di Guidetti e Greco, quest’ultimo rallentato ieri da un problema all’idroguida.

Sotto la bandiera a scacchi Galbiati conferma la Pole davanti ai due piloti della Scuderia Baldini Urcera e Panciatici. Quarto Glock davanti alle due Honda di Nova Race con Guidetti e Greco.

GTCup-GT4

Gattuso sale subito in testa alla classifica con la Porsche di Krypton in 1’36”595, ma  Pegoraro con la Lambo fa meglio. Tra due litiganti Postiglione ci mette 1’35”776 e sale in testa. Bene la Piria, completamente ristabilita e Attianese con la Huracan del Team Italy, migliora giro dopo giro. In GT4 Bencivenni con la Mercedes GT4 di Nova Race è leader davanti al compagno di squadra “Matitone” Marchetti, terzo Cerati con la Cayman di Autorlando. Barri (Team Italy) vola in testa con 1’35”631 e 12° assoluto. Il compagno Attianese si migliora in 1’37”013 e settimo di classe.

Q2 GT3

Il giovane Moncini va in testa con la sua NSX in 1’32”917 davanti a Di Folco (Imperiale) con la Huracan. Tra i due litiganti, spunta Agostini con la Ferrari di easy Race che va in testa con 1’33”027, Klingmann sale terzo con la M4. Ceccotto (LP Racing) non si fa attendere, sale primo con 1’32”905 ma Agostini (Easy Race) abbassa ancora a 1’32”653.

Il giovane Butti transita senza passare dal via in secondo posizione con 1’32”898, dimostrando la sua velocità e l’ottimo approccio ad una vettura GT3. Di Folco sale in vetta quasi allo scadere con 1’32”513 con Gai terzo (Scuderia Baldini). Solo decimo Di Amato (Scuderia Baldini) a cui hanno cancellato tutti i tempi con gomma nuova, lasciando solo 1’33”330 fatto con gomma vecchia. Sotto la bandiera a scacchi Di Folco davanti a Agostini, Gai e Butti.

Nel dopo qualifica cambia la classifica, dopo una revisione, chiesta dalla Scuderia Baldini, viene restituito a Daniele Di Amato la terza posizione con il tempo di 1’32”785 che non è proprio il suo migliore. In gara 2 sarà quindi una seconda fila tutta Scuderia Baldini. Entrano in campo gli handicap, con Glock-Klingmann che hanno venticinque secondi da scontare, quindici per Di Folco e cinque per Galbiati.

GTCup-GT4

Tabacchi con la Porsche di EF vola in testa con 1’37”548 davanti a Piccioli, da considerare il nuovo BOP entrato a Misano con le 488 Challenge a 1455 Kg, nuove altezze da terra per le Porsche 73mm all’anteriore e 95mm al posteriore. Huracan Evo 1 a 1330 e Evo 2 a 1335. Berton passa in testa, ma Coluccio con la 488 Challenge in 1’36”742. Tagli continui alla curva 6 dopo la Rio e tempi cancellati a ripetizione. Coluccio sempre in testa, assediato dalle Porsche di Pieri, Berton, Poppi e Francesca Linossi. In GT4 Schjerpen in testa con la Mercedes AMG davanti al compagno Ferri e la Cayman di Fondi. Bene Fidel Castillo con la Huracan del Team Italy, sesto dietro alla Linossi, leggermente attardato Scalvini, decimo davanti a Mainetti. Alle 18.50 scatterà gara 1.

Qualifiche sicuramente molto tirate, in gara giocheranno un ruolo molto importante le temperature, sia fuori che dentro l’abitacolo. Anche il traffico sarà decisivo, insieme alla strategia ai box, finestra dei cambi che si apre tra il 21° e il 31° minuto.

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Lamborghini: ecco i piloti dei programmi Young e GT3 Junior 2022
Articolo successivo CIGT | Misano: Urcera e Di Amato si prendono Gara 1

Top Comments

Non ci sono ancora commenti. Perché non ne scrivi uno?

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Svizzera