Daytona, Day 3: Valiante e la Shank Racing al top

Daytona, Day 3: Valiante e la Shank Racing al top

I vincitori dell'edizione 2012 si mettono in cima alla lista dei favoriti

Le Riley-Ford sono state le mattatrici dei tre giorni dei test collettivi di Daytona della Grand-Am. I prototipi che montano i propulsori della Casa americana, infatti, hanno chiuso davanti a tutti in ben cinque delle otto sessioni di prove disputate, ma alla fine a primeggiare è stata quella della Michael Shank Racing, ovvero quella che si è imposta nel 2012. Michael Valiante ha ottenuto il miglior tempo assoluto nella sessione mattutina di ieri e poi è riuscito a ritoccarlo ulteriormente nel pomeriggio, arrivando a fermare il cronometro sull'1'42"058, distanziando di ben sei decimi gli inseguitori. Molto vicini invece tutti gli altri: basta pensare che ci sono ben quattro vetture racchiuse nello spazio di 24 millesimi. Il secondo crono assoluto rimane comunque quello ottenuto sabato da Dane Cameron con la Riley-BMW del Team Sahlen, quarta nella giornata conclusiva, alle spalle dell'identica vettura della Ganassi Racing affidata ai campioni in carica Scott Pruett e Memo Rojas (ma anche a Charlie Kimball e Juan Pablo Montoya), e alla Riley-Ford della Starworks. Per quanto riguarda la Classe GT, si è confermata al top la Porsche GT3 della Park Place Motorsport, con il solito Patrick Long a dettare il ritmo.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Grand-Am
Articolo di tipo Ultime notizie