Daytona, Day 2: il Team Sahlen stupisce tutti

Daytona, Day 2: il Team Sahlen stupisce tutti

Al debutto tra le vetture DP è subito al top grazie al tempo di Dane Cameron

Dopo aver passato tanti anni nella classe GT, il Team Sahlen ha dimostrato di non avere bisogno di troppo tempo per acclimatarsi nella classe DP della Grand-Am, ottenendo la miglior prestazione nella seconda giornata dei test collettivi di Daytona. Al volante della Riley-BMW che divide con Wayne Nonnamaker, Simon Pagenaud e Bruno Junqueira, Dane Cameron ha fermato il cronometro su un tempo di 1'42"101 nella prima delle quattro sessioni disputate nella giornata di ieri. Seguono poi le due Riley-Ford della Michael Shank Racing, emerse invece nelle sessioni pomeridiane rispettivamente con Michael Valiante (1'42"160) e con il battistrada delle prima giornata, ovvero AJ Allmendinger (1'42"296). Per quanto riguarda invece le sessioni disputate in notturna, a mettersi in evidenza è stata un'atra Riley-Ford, quella della Starworks, con Sebastien Bourdais che è stato capace di realizzare un crono di 1'42"644. Infine, c'è ancora una Porsche davanti a tutti tra le vetture della classe GT, ma questa volta si tratta di quella della Park Place affidata al veterano Patrick Long: il suo tempo è statto di 1'48"569.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Grand-Am
Articolo di tipo Ultime notizie