Presentata a Monza la nuova monoposto di GP3

Presentata a Monza la nuova monoposto di GP3

Aumentata la potenza a 400 cavalli e migliorata l'aerodinamica: sarà più veloce di circa 3" al giro

Dopo che qualche settimana era venuta alla luce qualche immagine "rubata" durante lo shakedown di Magny-Cours, ieri pomeriggio, a Monza, gli organizzatori della GP3 hanno tolto il velo alla monoposto che verrà utilizzata nel prossimo trienno, a partire dal 2013. Come già annunciato, questa nuova vettura è molto più potente della sua antenata, che quindi andrà in pensione alla fine di questo weekend, che conclude la stagione 2012: il nuovo motore aspirato garantisce una potenza di ben 400 cavalli, a fronte dei 280 forniti dall'unità turbo che monta quella attuale. Questo ha portato inevitabilmente anche ad un miglioramento dell'impianto frenante realizzato dalla Brembo. A livello aerodinamico invece sono piuttosto evidenti le modifiche che riguardano il muso, le pance ed il cofano motori. Tutti accorgimenti che, sommati alla maggiore potenza, hanno reso la monoposto più veloce di circa 3" rispetto a quella utilizzata fino a quest'anno, avvicinandola quindi alle prestazioni della GP2. E anche gli standard di sicurezza ora sono come quelli della categoria cadetta, con l'aggiunta di nuove protezioni laterali. "Il nostro principale obiettivo è fare in modo che la GP3 rimanga il miglior modo per preparare i piloti giovani ai passi successivi della loro carriera, ovvero alla GP2 e alla Formula 1, per questo abbiamo pensato ad una monoposto più potente e selettiva, che chiudesse un po' il gap con la GP2" ha detto Bruno Michel, grande boss della serie. "Anche se la macchina è stata evoluta molto, i costi resteranno simili a quelli degli ultimi anni e questa è una chiave importante. I team non saranno obbligati a comprare la nuova vettura, perchè forniremo dei kit di aggiornamento" ha aggiunto. Entro breve si sapranno notizie sulle squadre che parteciperanno alla serie: "Ora dobbiamo passare alla selezione delle nove squadre che parteciperanno alle prossime tre stagioni con un minimo di due vetture a testa, al massimo tre. Dunque, abbiamo previsto una griglia di massimo 27 vetture e contiamo di annunciare al più presto l'elenco dei team". Non dovrebbero esserci novità a livello di calendario: "Manterremo un calendario di 13 eventi anche nel 2013. In questi anni abbiamo sempre avuto un livello piuttosto alto nella serie e siamo convinti di poterlo mantenere con questo nuovo pacchetto, che può attrarre i giovani piloti a correre nello stesso contesto della GP2 e della Formula 1. Correre sulle piste europee che ospitano la Formula 1 può essere sicuramente un primo passo verso una carriera importante".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GP3
Articolo di tipo Ultime notizie