Hungaroring, Day 2: Regalia il più veloce

Hungaroring, Day 2: Regalia il più veloce

La pioggia ha tormentato molto la giornata, ma i tempi sono migliorati rispetto a ieri

La pioggia ha nuovamente infastidito, e non poco, i piloti della GP3, che oggi erano impegnati nella seconda giornata dei test collettivi dell'Hungaroring. La cosa curiosa però è che, nonostante la pista sia stata bagnata per la maggior parte del tempo, alla fine sono venute fuori delle prestazioni migliori rispetto a quelle di ieri. La giornata si è aperta con il tracciato magiaro coperto dalle nuvole e con l'asfalto ancora umido a causa della pioggia caduta nel corso della notte. Verso la metà del turno, inoltre, un nuovo scroscio d'acqua si è abbattuto sulla pista alle porte di Budapest, quindi la maggior parte dei team e dei piloti ha sfruttato la mattinata per lavorare sui long run. Questo almeno fino agli ultimi 15 minuti del turno, quando la pista ha iniziato ad asciugarsi, permettendo a tutti di mettere alle prova le nuove gomme della Pirelli. Ed è in questo frangente che la maggior parte del gruppo ha trovato le sue migliori prestazioni, compreso quell'1'32"341 che è valso il miglior crono assoluto della due giorni a Facundo Regalia. Il pilota della ART Grand Prix ha messo ben quasi quattro decimi tra sé e Lewis Williamson, con il portacolori della Bamboo Engineering che però si è confermato molto a suo agio su questa pista dopo le ottime performance ottenute anche ieri. Sotto al muro dell'1'33" ci sono scesi poi anche Nick Yelloly e Daniil Kvyat, entrambi di poco più veloci di Aaro Vainio, che chiude la top five con il tempo ottenuto invece al pomeriggio. E veniamo ora proprio alla sessione pomeridiana, perchè in questa è successo esattamente il contrario della mattina, con i piloti che hanno avuto a disposizione una breve finestra di tempo da sfruttare nei minuti iniziali, prima che un violento acquazzone colpisse la pista, costringendo anche la direzione gara ad esporre la bandiera rossa per oltre 35 minuti a causa delle condizioni pericolose. E' normale quindi che dopo la pausa pranzo si sia girato meno. Tra i migliori del pomeriggio però va indicato Giovanni Venturini, autore del terzo tempo con la monoposto della Trident. Un crono comunque superiore a quello che aveva ottenuto in mattinata e che quindi lo ha tenuto nelle parti basse della classifica assoluta di giornata. Così come sono rimasti relegati nelle parti basse anche David Fumanelli ed Emanuele Zonzini. GP3, Hungaroring, 06/06/2013 Seconda giornata di test collettivi (classifica cumulativa) 1. Facundo Regalia - ART Grand Prix - 1'32"341 2. Lewis Williamson - Bamboo Engineering - 1'32"717 3. Nick Yelloly - Carlin - 1'32"948 4. Daniil Kvyat - MW Arden - 1'32"971 5. Aaro Vainio - Koiranen GP - 1'32"993 6. Carlos Sainz Jr - MW Arden - 1'33"119 7. Patrick Kujala - Koiranen GP - 1'33"339 8. Tio Ellinas - Marussia Manor - 1'33"371 9. Jack Harvey - ART Grand Prix - 1'33"384 10. Alex Fontana - Jenzer Motorsport - 1'33"472 11. Patric Niederhauser - Jenzer Motorsport - 1'33"530 12. Melville McKee - Bamboo Engineering - 1'33"568 13. Conor Daly - ART Grand Prix - 1'33"591 14. David Fumanelli - Trident - 1'33"627 15. Giovanni Venturini - Trident - 1'33"660 16. Dino Zamparelli - Marussia Manor - 1'33"766 17. Kevin Korjus - Koiranen GP - 1'33"799 18. Robert Visoiu - MW Arden - 1'34"005 19. Eric Lichtenstein - Carlin - 1'34"140 20. Emanuele Zonzini - Trident - 1'34"449 21. Jimmy Eriksson - Status GP - 1'34"589 22. Samin Gomez - Jenzer Motorsport - 1'34"814 23. Josh Webster - Status GP - 1'34"851 24. Adderly Fong - Status GP - 1'35"167 25. Luis Sa Silva - Carlin - 1'35"417 26. Ryan Cullen - Marussia Manor - 1'36"280 27. Carmen Jorda - Bamboo Engineering - 1'37"299

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati GP3
Piloti Facu Regalia
Articolo di tipo Ultime notizie