Boccolacci vince in solitaria Gara 2 all'Hungaroring, Hubert scappa in classifica

condividi
commenti
Boccolacci vince in solitaria Gara 2 all'Hungaroring, Hubert scappa in classifica
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
29 lug 2018, 08:55

Il francese del team MP Motorsport sfrutta al meglio la pole e domina l'ultima corsa del weekend davanti ad Ilott. Hubert risale in terza piazza e scappa in classifica. Pulcini buon quarto.

Niko Kari, MP Motorsport
Pedro Piquet, Trident
Leonardo Pulcini, Campos Racing
Nikita Mazepin, ART Grand Prix
Tatiana Calderon, Jenzer Motorsport
Simo Laaksonen, Campos Racing
Callum Ilott, ART Grand Prix
Juan Manuel Correa, Jenzer Motorsport
Ryan Tveter, Trident

Dopo essere salito sul gradino più alto del podio al Paul Ricard, ed essere stato privato del successo a causa di una squalifica, Dorian Boccolacci è riuscito a riscattare la delusione francese sul tracciato dell'Hungaroring dominando letteralmente Gara 2.

Il pilota del team MP Motorsport ha sfruttato al meglio la partenza dalla pole ed è stato impeccabile allo spegnersi dei semafori quando ha indovinato lo stacco frizione per scattare senza esitazioni.

Stessa cosa non può certamente dirsi di Correa che lo affiancava in griglia. Il pilota del team Jenzer, infatti, ha pattinato eccessivamente e si è visto sopravanzare prima da Ilott, anche se l'inglese ha rischiato grosso in curva 1 quando è stato spinto nella via di fuga esterna, e successivamente da un Anthoine Hubert in forma smagliante.

Il francese, secondo in Gara 1, è riuscito in avvio a beffare le due Trident di Tveter e Beckmann, ha mantenuto la traiettoria interna alla prima curva ed è riuscito a mettere il muso della sua monoposto davanti a quello di Correa per passare salire così in terza posizione.

Boccolacci ha pestato forte sul gas nella prima metà di gara, creando un margine ampio su Ilott, ed in questa gara è stato bravo nel gestire al meglio gli pneumatici senza eccedere nel degrado come capitato troppe volte in passato.

Il francese ha così tagliato il traguardo indisturbato in prima posizione precedendo un Ilott piuttosto anonimo in questo weekend ed un Anthoine Hubert ormai lanciato verso la conquista del titolo.

La fame mostrata in pista e la rimonta dalla sesta casella alla terza posizione hanno fatto capire chiaramente come il pilota del team ART Grand Prix meriti di scrivere il suo nome nell'albo d'oro della categoria.

Chiude ai piedi del podio Leonardo Pulcini. Il pilota del team Campos può andare via da Budapest decisamente soddisfatto visto il secondo posto di ieri ed il quarto di oggi. 

Pulcini può solo recriminare per il tempo perso alle spalle di Correa nella fasi iniziali della gara che gli ha fatto perdere contatto da Hubert.

Il pilota del team Jenzer ha deluso molto. Non è riuscito a mantenere la seconda posizione in avvio ed ha faticato moltissimo nel mostrare un passo competitivo. Il quinto posto è stato agguantato con i denti ed in volata prevalendo su Ryan Tveter.

L'americano del team Trident è stato uno dei pochi piloti presenti in pista a regalare qualche emozione. Il duello con David Beckmann è stato entusiasmante ed il sorpasso all'esterno di curva 1 ha strappato gli applausi al pubblico presente in pista.

L'ultimo punto della giornata, grazie all'ottava posizione, lo prende Tatiana Calderon che così smuove la sua classifica. La colombiana è stata brava nel mettere nel mirino un Diego Menchaca in crisi di gomme nel finale di gara e retrocesso in decima piazza alle spalle di Pedro Piquet.

Al termine del round ungherese Hubert continua a comandare in classifica con 129 punti seguito da Ilott con 114, mentre Pulcini è terzo davanti a Mazepin con 99 punti.

la   # Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph Pits Ritirato Punti Bonus
1   22 France Dorian Boccolacci  MP Motorsport 17 -           15  
2   1 United Kingdom Callum Ilott  France ART Grand Prix 17 2.3 2.300 2.300       12  
3   2 France Anthoine Hubert  France ART Grand Prix 17 3.9 3.900 1.600       10  
4   18 Italy Leonardo Pulcini  Spain Campos Racing 17 10.7 10.700 6.800       8  
5   10 United States Juan Manuel Correa  Switzerland Jenzer Motorsport 17 12.6 12.600 1.900       6  
6   7 United States Ryan Tveter  Italy Trident 17 12.9 12.900 0.300       4  
7   8 David Beckmann  Italy Trident 17 13.9 13.900 1.000       2  
8   9 Colombia Tatiana Calderón  Switzerland Jenzer Motorsport 17 14.3 14.300 0.400       1  
9   5 Brazil Pedro Piquet  Italy Trident 17 17.1 17.100 2.800          
10   20 Mexico Diego Menchaca  Spain Campos Racing 17 18.4 18.400 1.300          
11   19 Finland Simo Laaksonen  Spain Campos Racing 17 18.7 18.700 0.300          
12   3 Russian Federation Nikita Mazepin  France ART Grand Prix 17 20.8 20.800 2.100          
13   14 France Gabriel Aubry  United Kingdom Arden International 17 21.1 21.100 0.300          
14   4 United Kingdom Jake Hughes  France ART Grand Prix 17 22.3 22.300 1.200          
15   15 France Julien Falchero  United Kingdom Arden International 17 22.9 22.900 0.600          
16   6 France Giuliano Alesi  Italy Trident 17 47.5 47.500 24.600   1      
17   11 Germany Jannes Fittje  Switzerland Jenzer Motorsport 17 51.8 51.800 4.300   1      
18   16 Australia Joseph Mawson  United Kingdom Arden International 16 1 lap 1 Lap 1 Lap   3      
    24 Finland Niko Kari  MP Motorsport   17 laps 17 Laps 16 Laps

 

Prossimo articolo GP3
Mazepin domina Gara 1 all'Hungaroring, Pulcini beffa Hubert ed è secondo

Previous article

Mazepin domina Gara 1 all'Hungaroring, Pulcini beffa Hubert ed è secondo

Next article

La MP Motorsport silura Merhi, Boccolacci promosso in F2 e Verschoor in GP3

La MP Motorsport silura Merhi, Boccolacci promosso in F2 e Verschoor in GP3
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie GP3
Evento Hungaroring
Piloti Dorian Boccolacci
Team MP Motorsport
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara