LMP3 e rally fra le 18 discipline dei FIA Motorsport Games 2021

La seconda edizione dei "Giochi Olimpici" dei motori si disputerà il 29-31 ottobre al Paul Ricard per le competizioni in pista, mentre ci saranno anche un rally su asfalto a Sainte-Baume e corse off-road a Veynois.

LMP3 e rally fra le 18 discipline dei FIA Motorsport Games 2021

I FIA Motorsport  Games torneranno nel 2021 e per la seconda edizione saranno ben 18 le varie discipline motoristiche in cui team e piloti potranno cimentarsi e dare l'assalto alle relative medaglie da conquistare per il proprio paese.

Le cosiddette "Olimpiadi del Motorsport" avevano avuto luogo per la prima volta nel 2019 a Vallelunga, poi la pandemia di Coronavirus ha negato la replica lo scorso anno, ma al Paul Ricard ci si prepara per un grande weekend previsto il 29-31 ottobre 2021.

Due anni or sono le competizioni erano state fra i concorrenti di GT, Touring Car, Formula 4, Drifting, Karting Slalom e Digital per gli amanti delle corse virtuali.

Nel 2021 si triplicano le discipline perché viene introdotta innanzitutto l'Endurance, dove avremo in pista le LMP3, poi ci sarà un evento GT Sprint per i piloti PRO, da aggiungere alla GT Cup dove restano gli equipaggi di due conduttori PRO-Am.

Come già annunciato tempo fa, entrano a far parte del "Giochi" anche i rally, con una gara prevista sui percorsi asfaltati di Sainte-Baume per le Classi Rally2, Rally4, Historic Rally e Historic Regularity Rally.

Sulla pista di Veynions (vicino a Gap) avremo invece le vetture Cross con al volante Junior e Senior, e quelle di Auto Slalom si unirà al programma.

I Kart mantengono lo slalom, aggiungendo le corse Endurance e Sprint, con quest'ultima anch'essa suddivisa in Classi Junior e Senior.

"Come Presidente della Commissione Piloti FIA, sono felice che questo fantastico evento torni a svolgersi di nuovo - ha dichiarato Tom Kristensen - I FIA Motorsport  Games sono un'opportunità eccezionale per l'intera famiglia dello sport automobilistico per riunirsi, dal livello di base all'élite, con donne e uomini provenienti da una serie di regioni e paesi che condividono la passione che abbiamo per questo sport".

"È anche un'occasione per dare un nuovo slancio allo sport automobilistico nel proprio paese dopo questo periodo difficile. Come piloti, non abbiamo molte opportunità di correre per conto della nostra nazione. Ho avuto la fortuna di farlo nella mia carriera e ho alcuni ricordi indelebili di quel periodo. Chiunque tu sia e da qualunque paese tu provenga, c'è una categoria che è fatta per te".

condividi
commenti
Ferrari: è Maya Weug la prima ragazza che entra nella FDA
Articolo precedente

Ferrari: è Maya Weug la prima ragazza che entra nella FDA

Articolo successivo

Ferrari FDA: via al dodicesimo anno di corsi

Ferrari FDA: via al dodicesimo anno di corsi
Carica i commenti