La fondazione Keep Fighting dona 5000 caschi alla FIA

La Fondazione creata dalla famiglia di Michael Schumacher ha donato alla FIA 5.000 caschi da moto per promuovere la sicurezza stradale.

La fondazione Keep Fighting dona 5000 caschi alla FIA

La Keep Fighting Foundation, fondata dalla famiglia di Michael Schumacher per promuovere lo spirito di perseveranza per cui il sette volte campione del mondo di Formula Uno era conosciuto in tutto il mondo, sarà il primo partner dell'iniziativa FIA Affordable & Safe Helmet.

La Fondazione ha accettato di finanziare la produzione di 5.000 caschi che saranno distribuiti gratuitamente a un beneficiario da scegliere all'inizio del 2021.

Per questa occasione speciale, è stato creato un design unico intorno al logo della Fondazione che raffigura un drago come simbolo di potere e forza - un'opera d'arte ben nota tra i fan di Michael Schumacher in tutto il mondo.

La FIA ha lavorato a questa iniziativa molto ambiziosa per facilitare lo sviluppo di un casco da moto conforme alle norme di sicurezza dell'ONU, confortevole nei climi caldi e umidi e disponibile a un prezzo di vendita target di circa 20 dollari.

Il dipartimento Sport della FIA, che normalmente ha il compito di sviluppare attrezzature di sicurezza per i piloti, ha sfruttato la sua esperienza per raggiungere questo obiettivo. Nei mercati in cui la popolazione dipende in larga misura dal trasporto motorizzato a due ruote e dove il clima caldo e l'elevato prezzo di acquisto impediscono a molti motociclisti di indossare il casco, questo innovativo dispositivo contribuirà fortemente a ridurre gli incidenti legati al motociclismo.

La ricerca dimostra che indossare il casco è uno degli interventi più efficaci per la sicurezza stradale, riducendo il numero di traumi cranici tra i motociclisti e i motociclisti di circa il 44%.

In tre mercati molto diversi - India, Giamaica e Tanzania - sono attualmente in corso i test del casco.  Seguiranno, all'inizio del 2021, progetti in Colombia, Repubblica Dominicana e Costa Rica, con l'obiettivo di dimostrare l'importanza di caschi di alta qualità e di creare le condizioni di mercato per un impiego su larga scala.

Se al momento due o tre produttori internazionali di caschi prevedono di partecipare alla produzione nel primo anno, l'obiettivo è quello di aumentare continuamente questo numero e di avere un produttore dedicato per ogni regione del mondo.

Per creare un impatto sostenibile sulla sicurezza stradale, le aziende di vari settori sono state invitate a donare questo casco ai propri dipendenti, alla comunità in cui prestano servizio o addirittura a distribuirlo in paesi particolarmente afflitti da problemi di sicurezza della mobilità su due ruote.

Jean Todt, Presidente FIA, ha dichiarato: "Indossare il casco è una questione fondamentale per la sicurezza stradale. Secondo gli studi condotti dalle Nazioni Unite, i motociclisti hanno 27 volte più probabilità di morire e 6 volte più probabilità di rimanere feriti in incidenti stradali rispetto agli occupanti delle autovetture. È fondamentale trovare il modo di garantire che i caschi offrano una migliore protezione ai motociclisti. Il programma FIA Affordable & Safe Helmet fa parte dell'azione consolidata che la nostra Federazione sta intraprendendo per avere un profondo impatto su questa sfida globale. Ringrazio sinceramente il nostro primo partner - la Keep Fighting Foundation - per questo risultato e invito tutte le organizzazioni a sostenere l'iniziativa attraverso partnership di marchi, donazioni e supporto strategico".

Sabine Kehm, per conto della Keep Fighting Foundation, ha sottolineato: "La Fondazione è onorata di sostenere questo programma della FIA. L'obiettivo di aumentare la sicurezza dei caschi attraverso una maggiore tecnologia o - come in questo caso - una maggiore disponibilità è sempre stato vicino al cuore di Michael, e attraverso la nostra donazione di caschi speriamo di creare uno slancio globale attorno a questo progetto".

condividi
commenti
ACI: Sticchi Damiani confermato presidente sino al 2024
Articolo precedente

ACI: Sticchi Damiani confermato presidente sino al 2024

Articolo successivo

Il World Rally Championship lancia il suo canale su Motorsport.tv

Il World Rally Championship lancia il suo canale su Motorsport.tv
Carica i commenti