Karl Foitek: addio a una personalità di spicco del settore automobilistico in Svizzera

condividi
commenti
Karl Foitek: addio a una personalità di spicco del settore automobilistico in Svizzera
Di:
, Motorsport.com Switzerland
Tradotto da: Gabriele Testi, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
05 gen 2019, 15:53

Karl Foitek, figura emblematica dell'industria automobilistica elvetica, è morto il primo gennaio all'età di 87 anni dopo una vita dedicata alle quattro ruote

Nato a Oberndorf, in Austria, il 28 aprile 1931, Karl Foitek imparò il mestiere di meccanico alla fine della Guerra, nel 1945, nell'officina dello zio prima di arrivare in Svizzera nel 1951 e lavorare con le stesse mansioni sulle Jaguar dell'importatore zurighese Emil Frey AG.

Poco dopo decise di dedicarsi ad una passione già emergente, l'automobilismo, e nel 1953 percorse i primi giri di pista con una Jaguar XK120, a margine del Gran Premio di Svizzera a Bremgarten, guidando per un breve periodo un'auto che aveva preparato per Kurt Klaus. 

Piloti correlati:

Nel 1957 Karl Foitek lasciò la Emil Frey AG per aprire il proprio laboratorio in Bauerstrasse, a Zurigo, dove preparava e sviluppava veicoli Alfa Romeo. Fu al volante di auto del Marchio italiano che negli anni successivi partecipò a diverse cronoscalate.

Cittadino svizzero naturalizzato, Karl Foitek vinse così quattro titoli nazionali in tre diverse categorie, mentre la sua attività automobilistica si sviluppava via via nel corso degli anni, garantendogli un fiorente successo. Da sempre fedele all'Alfa Romeo, importò anche marchi come Jaguar, e in seguito Lamborghini e Lotus.

Karl Foitek

Karl Foitek

Photo de: Uncredited

A metà degli Anni 70, Karl Foitek fondò la Autodino AG, concentrandosi sui primi amori: Alfa Romeo, ma anche Ferrari. Si tratta di costruttori con i quali la sua azienda si è connessa efficacemente attraverso la filiale di Altendorf (Svitto) fino ad oggi.

A più di 40 anni di età, Foitek continuò a fare apparizioni agonistiche, sia nell'alpinismo, dove ebbe ancora qualche successo, sia in grandi eventi endurance come Le Mans, Sebring o il Nürburgring, ma con risultati inferiori alle attese. 

Piloti correlati:

Ha poi gradualmente interrotto la sua attività di pilota per focalizzarsi sulle aziende, ma anche sull'inizio della carriera di Gregor, uno dei figli, che avrebbe scalato la classifica degli sport motoristici con un titolo di campione svizzero di Formula 3 nel 1986, poi una vittoria in F.3000 nell'88, prima di passare alla Formula 1 nel 1989 con la EuroBrun Racing e poi la Rial Racing, senza essersi mai qualificato nella stessa stagione.

Nel 1990 Gregor Foitek si trasferì alla Brabham per i primi due Gran Premi, poi alla Moneytron Onyx con la quale gareggerà negli unici due GP disputati in carriera (Monaco e Messico), sfiorando la zona punti (settimo) nel Principato, prima di gettare la spugna a stagione non ancora terminata, avendo il padre investito diversi milioni di franchi nell'avventura del figlio.

Da allora, Gregor Foitek è entrato nell'azienda di famiglia insieme agli altri quattro figli di Karl: Carmen, Markus, Reto e Frank.

Colpito dal cancro, Karl Foitek è deceduto il giorno di Capodanno di questo giovane 2019. Lo staff di Motorsport.com Svizzera porge le proprie sincere condoglianze alla famiglia.

 
Articolo successivo
Hunter-Reay e Newgarden parteciperanno alla Race of Champions 2019 nel Team USA

Articolo precedente

Hunter-Reay e Newgarden parteciperanno alla Race of Champions 2019 nel Team USA

Articolo successivo

Motorsport Live avvicina i fan all'azione

Motorsport Live avvicina i fan all'azione
Carica i commenti