Ferrari: produzione a pieno regime in attesa della F1

La Casa di Maranello è tornata a lavorare sui modelli di serie con il completamento di una Ferrari Monza SP2 nella livrea nera e grigia, mentre la prossima settimana comincerà la ripresa nel Reparto Corse con i motoristi in anticipo di una settimana sui telaisti.

Ferrari: produzione a pieno regime in attesa della F1

Nel corso della settimana gli stabilimenti Ferrari di Maranello e Modena sono gradualmente tornati alla piena operatività, nel rispetto del programma “Back on Track” dopo il lockdown dovuto alla pandamia di COVID-19.

La prima vettura a uscire dalle linee delle Serie Speciali, dopo sette settimane in cui ne è stata sospesa la lavorazione a poche ore dal suo completamento, è stata una Ferrari Monza SP2 con la livrea nera e grigia.

Nei giorni successivi è toccato a una spider 812 GTS di color Grigio GTS e una F8 Tributo color Rosso Corsa sono state fra le prime vetture ultimate dalle linee 12 e 8 cilindri.

I tre modelli sono ora pronti per essere consegnati ai loro proprietari in USA, Australia e Germania, per il successivo debutto sulla strada.

La Ferrari aspetta ora la riapertura del Reparto Corse che è condizionata dallo shutdown imposto dalla FIA ai team di F1: i motoristi potranno tornare a sviluppare la power unit 065/2 a partire da mercoledì 13 maggio, mentre i telaisti torneranno al lavoro sulla SF1000 dalla settimana successiva, il 20 maggio.

Ovviamente la ripartenza non sarà immediata perché gli impianti dovranno essere avviati dopo la sosta e certi materali di sviluppo dovranno essere preparati prima di iniziare tutti i test di sviluppo ai banchi dinamici.

condividi
commenti
Ducati: raccolta fondi per supportare il Sant'Orsola di Bologna
Articolo precedente

Ducati: raccolta fondi per supportare il Sant'Orsola di Bologna

Articolo successivo

FIA: proposte luci da pioggia gialle per avvisare dei pericoli

FIA: proposte luci da pioggia gialle per avvisare dei pericoli
Carica i commenti