Ekstrom: "Per vincere il titolo bisogna essere versatili"

La versatilità è fondamentale secondo Mattias Ekstrom, impegnato nella lotta per il titolo piloti del Pure ETCR con la Cupra, del quale è portacolori anche in Extreme E.

Ekstrom: "Per vincere il titolo bisogna essere versatili"

Il Bi-Campione del DTM e iridato anche nel Rallycross, ha regalato alla Cupra E-Racer il successo all'esordio ad Aragon, piazzandosi nei primi tre nei successivi eventi.

Lo svedese è impegnato anche con il team Abt Cupra in Extreme E, condividendo l'Odyssey 21 con la co-pilota Jutta Kleinschmidt.

La coppia si è piazzata nei primi tre negli ultimi due round disputati in Senegal e Groenlandia, prima di incontrare problemi nelle semifinali.

Le corse di Pure ETCR ed Extreme E si svolgono in ambienti molto diversi, ma sempre con auto completamente elettriche, che però hanno anche differenze significative, fra cui i format di gara.

Entrambi comportano una combinazione di giri cronometrati singolarmente e batterie contro altri due concorrenti, prima di una finale a cinque o sei vetture.

Mattias Ekstrom, Jutta Kleinschmidt, Abt Cupra, Extreme E

Mattias Ekstrom, Jutta Kleinschmidt, Abt Cupra, Extreme E

Photo by: Motorsport Images

Con un tempo limitato in abitacolo, i piloti devono essere in grado di adattarsi e spingere al massimo non appena salgono in macchina.

"La differenza tra Extreme E e Pure ETCR è enorme - ha detto Ekstrom - Nel Pure ETCR ci sono 530kW [710CV] e hai trazione posteriore su asfalto".

"In Extreme E, con l'Hyperdrive, si arriva a 400kW [535CV], su quattro ruote motrici e si corre su sabbia e luoghi rocciosi".

"Nel Pure ETCR ci sono alcune sessioni di Prove Libere, in Extreme E quasi nulla. Scopri tutto girando a piedi, poi hai un giro di prova, dove devi fare attenzione ai pericoli, ma anche ai punti che sembrano facili. Questa è sicuramente la sfida più estrema che si possa chiedere".

"Le gare sono simili con le qualifiche, le battaglie e le semifinali. Sono entrambe molto divertenti e la competizione è davvero dura in tutte e due le categorie. Una cosa è certa, ogni volta che sono in macchina devo dare il massimo".

Mattias Ekstrom, Zengo Motorsport Cupra, Pure ETCR

Mattias Ekstrom, Zengo Motorsport Cupra, Pure ETCR

A dimostrazione di quanto sia versatile e adattabile, Ekstrom correrà nel World Rallycross questo weekend.

Il Campione 2016 di questa serie sarà impegnato con la SEAT Ibiza della Munnich Motorsport nel doppio round della Lettonia.

Così si allenerà anche in vista del gran finale del Pure ETCR, previsto a Pau-Arnos il 15-17 ottobre, fine settimana in cui corre anche il FIA World Touring Car Cup.

condividi
commenti
BOSCH DRIVERLESS: how to design a self-driving prototype 

Articolo precedente

BOSCH DRIVERLESS: how to design a self-driving prototype 

Articolo successivo

Valtteri Bottas presente alla Race of Champions 2022

Valtteri Bottas presente alla Race of Champions 2022
Carica i commenti