E se i motori entrassero nelle Olimpiadi?

condividi
commenti
E se i motori entrassero nelle Olimpiadi?
Di:
24 feb 2014, 09:55

Il rallysta Gryazin ha lanciato l'idea; il collega Meeke è d'accordo. E gli altri? Al-Attiyah intanto è già medagliato...

Nell'ultimo periodo quasi tutti gli sportivi del pianeta si sono concentrati sulle Olimpiadi Invernali: i Giochi attirano sempre l'attenzione di appassionati e non, sia per tifare per i propri colori, sia per osservare con curiosità alcune discipline poco note. La Ferrari è stata protagonista anche sulle nevi di Sochi, con Christof Innerhofer che ha "studiato" nella Galleria del Vento di Maranello come andare più veloce, o grazie alla speciale slitta in carbonio che Francesca Porcellato ha ritirato qualche settimana fa in azienda, per utilizzarla alle Paraolimpiadi. I fan dei motori hanno però dovuto accontentarsi di vedere le nuove F1 in azione in Bahrain, o la prima uscita Mondiale delle Superbike in Australia. In effetti, fra tutti gli sport, più o meno conosciuti, i Giochi sono orfani di quelli legati alle battaglie in circuito con auto o moto (mentre, per esempio, il ciclismo su strada o in pista è da tempo annoverato fra le discipline olimpiche). Allo scorso Rally di Liepāja, seconda gara stagionale dell'ERC, il russo Vasily Gryazin, secondo al traguardo, a domanda precisa ha risposto così: "Quale sport olimpico mi piacerebbe? Mi ha sempre attirato l'hockey su ghiaccio, se potessi praticarlo non esiterei un minuto perchè è uno dei miei sport preferiti. Però da sempre ho la speranza che anche i Rally, un domani, possano entrare a far parte delle Olimpiadi." La cosa interessante è che Gryazin è in buona compagnia. Sentite Kris Meeke, Campione IRC 2009: "Una Super Speciale Olimpica? E perchè no? Io sarei d'accordissimo!" Il belga Thierry Neuville, invece, è rimasto più sul vago: "Non seguo le Olimpiadi Invernali, ma se potessi provare qualcosa sceglierei il bob". Sempre di velocità si tratta... Chi invece è già stato protagonista dei cinque cerchi è Nasser Al-Attiyah, che a Londra 2012 si portò a casa un bronzo nel tiro al piattello. Certo, organizzare e preparare una gara motoristica per una nazionale di Rally o MotoGP non è cosa semplice. A Sochi sentiremo la sinfonia dei nuovi Turbo di F1, quando i team del Mondiale faranno tappa in Russia per il 16° GP della stagione. Chissà cosa combinerebbero i vari Raikkonen, Alonso, Vettel, Hamilton & C. impegnati per la conquista della Medaglia d'Oro da portare nelle rispettive patrie...
Articolo successivo
Romain Grosjean ha vinto la Race of Stars di Mosca

Articolo precedente

Romain Grosjean ha vinto la Race of Stars di Mosca

Articolo successivo

Flavio Pierleoni: "Un saluto a chi mi sta seguendo!"

Flavio Pierleoni: "Un saluto a chi mi sta seguendo!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Speciale
Piloti Kris Meeke , Nasser Al-Attiyah , Vasily Gryazin
Autore Francesco Corghi