Coulthard è il re della Race of Champions 2014

condividi
commenti
Coulthard è il re della Race of Champions 2014
Redazione
Di: Redazione
15 dic 2014, 00:05

Lo scozzese ha battuto Pascal Wehrlein in una finale a sorpresa nella prima edizione alle Barbados

Anche se ormai ha appeso il casco al chiodo come pilota a tempo pieno dal termine della stagione 2012, David Coulthard si è tolto la soddisfazione di trionfare nella Race of Champions 2014, che per la prima volta nella sua storia si è disputata alle Barbados, più precisamente sul tracciato di Bushy Park.

Il pilota scozzese ha avuto la meglio sul sorprendente Pascal Wehrlein in finale, battendo il giovane collaudatore della Mercedes per 2-0 in una sfida che si decideva al meglio delle tre. Nella prima manche, al volante dei RoC Buggy, DC si è imposto per circa 1"5. Nella seconda, disputata sulle Ariel Atom, il gap invece è stato più ampio perché il tedesco ha commesso un errore all'ultima curva, tagliando il traguardo con 2"7 di ritardo.

La cosa curiosa è che Coulthard ha dominato il suo girone di qualificazione, ma poi ha rischiato di essere eliminato sia ai quarti di finale che in semifinale: nel primo turno ad eliminazione diretta è stato graziato da Petter Solberg, che al volante della Volkswagen Polo RX non ha approfittato di un suo errore nel secondo giro, commettendone uno ancora più grave e venendo sconfitto.

Nella semifinale ad inchinarsi è stato invece l'australiano Jamie Whincup, ma anche questa sfida si è decisa proprio in extremis: il campione della V8 Supercars ha perso parecchio tempo all'ultima curva e sicuramente deve mangiarsi le mani, visto che Coulthard lo ha battuto di soli 175 millesimi.

Per quanto riguarda Wehrlein, nel suo percorso verso la finale ha avuto la meglio su Robby Gordon nei quarti di finale, anche se va detto che l'americano ha avuto problemi con il cambio. Nella semifinale invece ha superato il campione europeo di Formula 3 Esteban Ocon.

La cosa curiosa, dunque, è che molti nomi attesi sono stati costretti ad alzare bandiera bianca nella fase a gironi: tra questi non si possono non citare José Maria Lopez, Tom Kristensen, Susie Wolff, Mick Doohan, ma sopratutto Romain Grosjean. Essendosi imposto nel 2012, il francese della Lotus era infatti il campione in carica.

Prossimo articolo Speciale
Il CONI premia Agostini, Cairoli e la Fontanesi

Previous article

Il CONI premia Agostini, Cairoli e la Fontanesi

Next article

Race of Champions: Nations Cup al Team Nordic

Race of Champions: Nations Cup al Team Nordic

Su questo articolo

Serie Speciale
Piloti David Coulthard
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie