A Tenerife sono già cominciati i lavori di sbancamento

condividi
commenti
A Tenerife sono già cominciati i lavori di sbancamento
Di:
, Direttore Responsabile Motorsport.com Switzerland
01 dic 2016, 17:24

Completata la fase di ricollocazione di molti esemplari di varie specie arboree protette e tipiche dell’isola atlantica, giovedì primo dicembre è partita l’attività di preparazione del terreno della pista.

La piantina del circuito
Managing director, Walter Sciacca
Managing director, Walter Sciacca
Managing director, Walter Sciacca
Tabellone
Luogo dove sorgerà  il tracciato
Pietra miliare lungo il tracciato
Cerimonia della posa della prima pietra
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, managing director, Walter Sciacca
Circuito de Tenerife, posa della prima pietra
Plastico del tracciato

Nella mattinata di giovedì primo dicembre, Onda Rossa, società di gestione del futuro Circuito de Tenerife, e Axia hanno cominciato il cosiddetto lavoro di sbancamento e di movimento del terreno nei luoghi in cui sorgerà il primo e avveniristico impianto automobilistico e motociclistico della Canarie, essendo stata pressoché completata l’attività di ricollocazione di numerose piante appartenenti a specie presenti in forma endemica sull’isola atlantica e tutelate dalle leggi locali. 

Le operazioni sono state supervisionate da un esperto ambientale e della flora di Tenerife, che ha dato il proprio benestare e il definitivo via libera a tutto il lavoro di sbancamento con i macchinari. Ottenuta la firma dell'atto che certifica il superamento della fase di protezione delle piante endemiche della più importante isola canaria, hanno eseguito il picchettamento e il rilievo con marcatura della conformazione del successivo nastro d’asfalto del tracciato. Quest’ultima operazione è definita come essenziale per il lavoro di sterramento che permetterà la realizzazione del circuito e delle successive infrastrutture. 

 

Come noto, la progettazione definitiva del “Centro Insular del Motor de Tenerife” comporta un investimento privato di 23,6 milioni di euro, di cui 21,2 serviranno per la costruzione del circuito vero e proprio, mentre 2,4 saranno utilizzati per la realizzazione dell'accesso settentrionale dell’autostrada. 

I lavori vengono eseguiti dalla società costruttrice Axia, mentre Onda Rossa sarà responsabile della gestione dell'impianto per un periodo di 35 anni, prorogabile per un altro quinquennio. Il periodo stabilito in sede di appalto per la realizzazione della pista è di 21 mesi, mentre l’Acceso Nord richiederà un anno di lavori. 

 

Articolo successivo
Calendario Pirelli 2017: la bellezza per Lindbergh senza ritocchi

Articolo precedente

Calendario Pirelli 2017: la bellezza per Lindbergh senza ritocchi

Articolo successivo

L'Autosport Awards sarà trasmesso in diretta questa sera

L'Autosport Awards sarà trasmesso in diretta questa sera
Carica i commenti
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie