Luca Ghiotto vittorioso in gara 2 di Monza

Luca Ghiotto vittorioso in gara 2 di Monza

Dopo il terzo posto di questa mattina ancora un podio per il pilota della Prema

C’era riuscito per la prima volta a Spa e si è ripetuto anche a Monza. Per Luca Ghiotto il suo secondo successo della stagione è giunto sul circuito brianzolo, in occasione del quarto appuntamento della Formula Renault 2.0 ALPS. Il vicentino si è imposto in Gara 2, tenendo ancora alti i colori della Prema che sabato aveva festeggiato una tripletta, quando ad imporsi era stato Antonio Fuoco, con Bruno Bonifacio subito dietro. Per questi ultimi la gara di domenica si è viceversa trasformata subito in una delusione a causa del contatto in cui sono rimasti reciprocamente coinvolti nel corso del primo giro e che ha determinato il ritiro del brasialiano. Per Fuoco, sabato autore anche della pole, è invece arrivato “solo” un sesto posto, frutto comunque di una rimonta forsennata. Rimonta di cui è stato protagonista sabato, dopo i problemi avuti nelle prove, anche Kevin Gilardoni (GSK Grand Prix), da 27. a decimo e settimo in Gara 2. Peccato invece per il russo Egor Orudzhev (Tech1 Racing), partito davanti grazie al secondo miglior tempo fatto segnare in qualifica e poi secondo anche alla bandiera a scacchi, ma in seguito penalizzato di 25” per non avere rispettato la procedura della safety-car. A subentrargli è stato quindi Joffrey De Narda, che assieme a Simon Tirman ha occupato le altre due posizioni del podio nel segno di un “uno-due” della Arta Engineering. LA CRONACA. Pronti-via e al comando si invola dalla pole Orudzhev, subito insidiato da Fuoco. Proprio quest’ultimo si tocca però con il compagno di squadra Bonifacio. Il brasiliano deve ritirarsi, mentre il cosentino riprende 17esimo. Contemporaneamente sul fondo si gira Cazzaniga, mentre Peccenini rientra ai box. Un altro incidente all’uscita della prima di Lesmo rende necessario l’intervento della safety-car, con gara neutralizzata per tre giri. Joerg arriva veloce nel rettilineo e, per evitare il gruppo delle vetture che lo precedono, finisce per urtare contro le barriere. Si riparte e Ghiotto prova subito ad infilare Orudzhev, riuscendo nella manovra e balzando in testa. In terza posizione si accoda la vettura di De Narda, il quale deve a sua volta guardarsi dagli attacchi di Tirman e Dalewski (penalizzato poi di 10” per non avere rispettato i limiti della pista e decimo alla bandiera a scacchi). Rientra ai box anche Dario C apitanio e Amado compie un’escursione sulla sabbia della Parabolica. Intanto Fuoco continua la sua rimonta dal fondo. Ghiotto taglia il traguardo per primo. Orudzhev secondo, viene penalizzato. «Sono partito bene e quando i miei compagni di squadra sono usciti di pista, mi sono ritrovato la strada libera. Sono riuscito a passare Orudzhev prima dell’Ascari, ma nel dubbio che fossero state esposte le bandiere gialle ho subito restituito la posizione, superandolo subito dopo. Sono contento, anche perché la squadra è riuscita a risolvere quei problemi di set-up che mi avevano condizionato in Gara 1, ma soprattutto per i 25 punti che ho portato a casa». - ha dichiarato Ghiotto. Per la cronaca il motore della vettura di Fuoco, ai fini della massima trasparenza, è stato inviato in Francia, alla Oreca, per un controllo. Il prossimo appuntamento della Formula Renault 2.0 ALPS è adesso in programma tra sole tre settimane, il 27 e 28 luglio, sul circuito di Misano.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula Renault
Piloti Luca Ghiotto
Articolo di tipo Ultime notizie