Formula Renault: Colapinto e Quinn trionfano a Spa

Nella prima gara del weekend, interrotta in anticipo, l'argentino della MP Motorsport è tornato al successo, mentre nella seconda il pilota del team Arden ha conquistato la prima vittoria nella serie.

Formula Renault: Colapinto e Quinn trionfano a Spa

Dopo aver conquistato la prima vittoria in Formula Renault Eurocup in occasione della gara inaugurale di Monza, Franco Colapinto è riuscito a ripetersi e tornare daccapo sul gradino più alto del podio a Spa al termine di una Gara 1 interrotta in anticipo.

Il pilota argentino della MP Motorsport, tornato a brillare già a Zandvoort dopo un periodo di appannamento, ha posto le basi del successo in partenza quando ha approfittato di una indecisione del poleman Martins per passare subito dalla terza alla prima posizione.

Nonostante l’asfalto umido, divenuto poi zuppo di pioggia, Colapinto ha sempre spinto al massimo costringendo Martins a prendersi qualche rischio di troppo, ma è stato in grado di tenere a distanza di sicurezza l’attuale leader del campionato.

Colapinto, però, ha potuto gioire a metà perché, come detto, la gara è stata interrotta quando al termine mancavano poco meno di 14 minuti a seguito del violento impatto di De Gerus contro le barriere di protezione al Radillon.

Fortunatamente il pilota è uscito da solo da quel che restava della monoposto, ma la direzione gara ha deciso di esporre la bandiera rossa, dopo aver fatto intervenire la safety car, per consentire agli uomini di bordo pista di poter ripristinare le barriere.

Martins non ha così avuto modo di tentare l’assalto e si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio, mentre Ugo de Wilde, dopo essere stato beffato in partenza, ha chiuso al terzo posto davanti ad Alex Quinn.

Di grande spessore il quinto posto firmato Kas Haverkort. L’olandese, splendido protagonista della F4 spagnola ed al secondo appuntamento in Renault Eurocup dopo l’ottimo debutto di Barcellona, ha interpretato al meglio le difficili condizioni della pista di Spa- Francorchamps per chiudere in quinta piazza guadagnando due posizioni rispetto alla partenza.

Alle sue spalle hanno completato la top ten Amaury Cordeel, Caio Collet (autore di una notevole rimonta dall’undicesima casella), Hadrien David, William Alatalo ed un David Vidales protagonista di una gara tutta all’attacco dopo essere scattato dal fondo della griglia a seguito della penalità ricevuta nello scorso appuntamento del Montmelò.

Decisamente più movimentata è stata la seconda gara del weekend di Spa. Le condizioni meteo incerte, infatti, hanno giocato un ruolo determinante nel risultato finale e ad imporsi per la prima vola nella categoria è stato Alex Quinn.

Prima della partenza Martins, Collet, Colapinto e Cordeel hanno deciso di schierarsi con gomme da asciutto, mentre il resto dei piloti ha optato per gomme da bagnato e questa scelta ha rimescolato i valori in campo.

Al via, su tracciato ancora umido, Martins ha subito perso terreno finendo scavalcato da Ugo de Wilde, mentre dalle retrovie è emerso con prepotenza proprio Quinn.

Il pilota della Arden ha impiegato poco tempo per rompere gli indugi e superare nelle prime battute prima il leader del campionato e poi il suo compagno di team alle prese con un problema ai freni.

Quinn, una volta salito in testa, ha fatto subito il vuoto riuscendo a creare un gap di più di 10 secondi da de Wilde mettendosi così al riparto dalla rimonta finale dei piloti scattati con le slick ed ha potuto celebrare il successo.

Il team Arden ha conquistato una doppietta inattesa grazie al secondo posto di de Wilde, mentre ben più movimentata è stata la lotta per il terzo gradino del podio.

Ad imporsi, al termine di una gara entusiasmante, è stato Gregoire Saucy che ha così regalato un sorriso alla ART Grand Prix in un weekend dove il leader del campionato, Victor Martins, non è mai riuscito a salire sul gradino più alto del podio.

Nonostante il quarto posto odierno il francese ha però incrementato ulteriormente il suo vantaggio in classifica su Caio Collet considerando che il brasiliano, in grande crisi con le slick nelle fasi iniziali della corsa, è riuscito soltanto nel finale a rimontare sino al sesto posto.

Martins ha avuto la meglio nei giri conclusivi su un Kas Haverkort splendido e sorprendete protagonista. Il pilota olandese, alla sua quarta gara in Formula Renault Eurocup, ha guidato in maniera superba nelle fasi iniziali sfruttando al meglio le gomme rain e dando battaglia contro piloti più “esperti” come Vidales e Saucy.

Dopo essere stato superato dallo svizzero ha accusato un rapido calo di performance degli pneumatici ma questo non gli ha impedito di lottare con tutte le forze contro Martins per poi doversi arrendere al maggior grip delle slick montate dal francese e chiudere in quinta posizione.

Alle spalle di Collet la top ten si è completata con Van der Helme settimo davanti a Toth, Alatalo e Cordeel.

Al termine del round di Spa Victor Martins continua a comandare in classifica con 256 punti seguito da Collet a quota 228, mentre David Vidales, nonostante il ritiro odierno, occupa ancora la terza piazza con 144 punti davanti a Colapinto a quota 139.  

condividi
commenti
Formula Renault: Martins imprendibile a Barcellona
Articolo precedente

Formula Renault: Martins imprendibile a Barcellona

Articolo successivo

Formula Renault: Martins ipoteca il campionato a Imola

Formula Renault: Martins ipoteca il campionato a Imola
Carica i commenti