Zimmer svetta nei test collettivi di Franciacorta

Zimmer svetta nei test collettivi di Franciacorta

In pista si sono visti la bellezza di 24 piloti ed 11 squadre

Parte con i migliori auspici il “progetto” Formula Renault 2.0 ALPS. La nuova serie che prenderà il via nel 2011 è stata ufficialmente lanciata giovedì 4 novembre sulla pista di Franciacorta, dove si sono svolti i test collettivi organizzati da Renault Sport Technologies (presente anche con due propri ingegneri) insieme ai due promotori Fast Lane Promotion e Inside Media Connection. Un’intera giornata riservata ai team coinvolti nel nuovo campionato, che ha fatto registrare la presenza di 24 piloti ed un totale di 11 squadre: AP Motorsport, CO2 Motorsport, Cram Competition, GSK Motorsport, GTR Racing, Lema Racing, One Racing, SG Motors, Team Torino Motorsport, TJEmme e Viola Formula Racing. Successo di adesioni, pertanto, in questa “prima” ufficiale dell’inedita serie che vedrà impiegate le monoposto 2 litri di Renault Sport Technologies di nuova generazione ed il cui calendario, in via di una completa definizione, si articolerà su sette doppi appuntamenti di cui due in Italia (Monza e Imola), con le restanti prove da disputarsi sul rinnovato tracciato austriaco del Red Bull Ring, nonché in abbinamento con i weekend di Budapest e Paul Ricard della World Series by Renault, mentre rimangono da confermare la prova di Hockenheim e quella del tracciato cittadino di Pau, sempre in Francia. A battezzare la nuova categoria, sono stati pertanto numerosi giovani talenti in erba, che si sono alternati sulle otto vetture disponibili: due quelle di Cram Competition e One Racing, una rispettivamente per GSK Motorsport, Team Torino Motorsport, TJEmme e Viola Formula Racing (che ha ricevuto la propria monoposto alla vigilia della stessa giornata di test, facendovi girare ben nove differenti piloti e completando in tutto oltre 100 giri del tracciato bresciano). Tra i più veloci si sono confermati lo svizzero Yann Zimmer (autore del miglior crono in assoluto di 1’07”814) e la vicentina Giada De Zen, entrambi con la Cram Competition. Con la One erano presenti i fratelli Edolo e Vittorio Ghirelli e Christian Mancinelli (il quale ha provato anche la vettura della GSK Motorsport), tutti e tre già protagonisti nel Challenge Formula Renault 2.0 Italia nel 2010. In evidenza con il Team Torino Motorsport, oltre a Patrick Gobbo, anche i “volti nuovi” Stefano Colombo, ed i figli d’arte Simone Iaquinta e Gabriele Larini. "Ho trovato la vettura molto simile ad una F.3. - ha dichiarato Iaquinta - Veloce, stabile in curva e molto interessante da guidare con il display elettronico sul volante. Parole a cui hanno fatto eco quelle di Larini “Junior”: "Fantastico il cambio con il paddle. Avevo provato in precedenza una vecchia Formula Renault Junior, ma questa è un’altra cosa". Tra i pareri anche quello di Antonio Spavone, 16 anni, uno dei più giovani: "Ho trovato molto buona la stabilità della monoposto in curva. Credo inoltre che questo tipo di cambio al volante rappresenti un grosso vantaggio per chi aspira a passare in seguito nelle categorie superiori. Ma ho apprezzato anche la progressione del motore". A chiudere l’elenco dei presenti Matteo Tortorella, per l’occasione seguito dall’ex pilota di F.1 Giorgio Pantano, il neo-campione del Challenge Formula Renault 2.0 Francesco Frisone, Oscar Bana, Edoardo Boni, Kevin D’Amico, Federico Gibbin, Cristiano Marcellan, Enrico Pavesi, Luca Spiga, Loris Spinelli e Federico Vecchi, oltre agli sloveni Klemen Campa e Jaka Marinsek e la svizzera Cristina Feeberger.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula Renault
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag ricerche, sicurezza stradale