Hubert dalla pole alla vittoria in gara 1 a Pau

Hubert dalla pole alla vittoria in gara 1 a Pau

Il pilota della Tech 1 Racing ha preceduto Isaakyan e Gachet. Sfortunato Romanov, tradito dal cambio

A Pau Il pilota della Tech 1 Racing, Anthoine Hubert riprende da dove aveva lasciato. Dopo aver conquistato infatti la pole nella giornata di ieri, ha messo a segno la sua seconda affermazione nella Formula Renault 2.0 ALPS.

Il francese sul tracciato cittadino ha dato subito prova di fare sul serio, grazie alla seconda pole messa a segno nella serie internazionale targata Fast Lane Promotion. Hubert ha dominato fino all’ultimo giro la prima gara del weekend transalpino. A chiudere sul secondo gradino del podio è stato un più che agguerrito Matevos Isaakyan (JD Motorsport), che poco dopo la partenza è risalito dalla quarta alla seconda posizione. Terzo l’altro pilota della Tech 1 Racing Simon Gachet.

Non da meno è stata la battaglia andata di scena dietro il terzetto di testa, con il croato Martin Kodric (Fortec Motorsports) autore di una gara dalla condotta perfetta, che lo ha visto transitare quarto sotto la bandiera a scacchi, davanti alle due monoposto della Koiranen GP affidate a Jake Hughes e Stefan Riener, nell’ordine quinto e sesto all’arrivo. Un buon settimo posto è giunto per il secondo alfiere della JD Motorsport Thiago Vivacqua, il quale ha preceduto il leader del campionato Jack Aitken (Koiranen GP), ottavo, ed un incontenibile Ben Barnicoat (Fortec Motorsports), quest’ultimo risalito nono dalla quattordicesima posizione in cui si era ritrovato a parte in seguito alla penalità inflittagli per non aver ris pettato le bandiere nella Q1. A chiudere l’ordine dei primi dieci è stato il francese della Arta Engineering Matthieu Vaxiviere, al rientro nell’ALPS proprio questo fine settimana.

Rammarico per il russo Vasily Romanov (Cram Motorsport) che sarebbe partito dalla terza piazza, ma un problema tecnico al cambio lo ha costretto al ritiro subito dopo il giro di formazione.

LA CRONACA
Dopo il giro di schieramento l’attenzione è rivolta sulla vettura numero 21 di Romanov, che viene spinta in pit-lane dai meccanici. Scatta il semaforo verde e Hubert riesce a tenere la testa del gruppo. Isaakyan parte fortissimo e dopo poche curve sfila Gachet e mette nel mirino il battistrada. Denis Bulatov entra veloce alla sesta curva e perde il posteriore della vettura andando ad urtare le barriere; entra la safety car. Dopo meno di cinque minuti sventola la bandiera verde e la gara riparte regolarmente. Al settimo giro Barnicoat sfila Vaxiviere, portandosi sulla nona posizione. Nel corso della dodicesima tornata Matteo Ferrer si ferma lungo il tracciato, come Bruno Baptista, che a pochi minuti dal termine della corsa accusa lo spegnimento del motore della sua monoposto.

"Sono molto contento di questo risultato - ha dichiarato Anthoine Hubert, che a Pau figura come “wild card” – La gara non è stata semplice, anzi con l’ingresso della safety car ho avuto un bel da fare per rimanere davanti. Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’ottimo lavoro svolto dalla Tech 1 Racing, squadra con cui mi trovo davvero molto bene".

La Formula Renault 2.0 ALPS riaccenderà i motori questo pomeriggio alle ore 16.55 per il secondo turno di prove ufficiali.

FR2.0 ALPS - Pau - Gara 1

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula Renault
Piloti Simon Gachet , Matevos Isaakyan
Articolo di tipo Ultime notizie