Nuovi punti per Giacomo Bianchi nella Formula 4 italiana

In decima fila al termine di entrambe le sessioni di qualifica nel gran caldo di Vallelunga, il pilota ticinese si è piazzato 11esimo in Gara 1, dove un rivale era trasparente, malgrado guai di assetto e qualche dolorino al ginocchio.

Nuovi punti per Giacomo Bianchi nella Formula 4 italiana
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi, Jenzer Motorsport, con Alex Fontana
Giacomo Bianchi, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi, Jenzer Motorsport, e Federico Malvestiti, Jenzer Motorsport

Ancora buone nuove per Giacomo Bianchi Biaschi, del quale continua ad allungarsi la striscia di risultati positivi. Il pilota ticinese, portacolori della svizzera Jenzer Motorsport nella Formula 4 Italia, ha conquistato punti anche nel terzo round di Vallelunga dopo le gare di Misano Adriatico ed Adria.

Giacomo, reduce da un’intensa sessione di esami nel mese di giugno, è potuto così tornare in azione dove si sente sicuramente più a propria agio, vale a dire nell’abitacolo della propria Tatuus-Abarth. 

Grande variabile è stata il caldo, che ha portato la pista a sfiorare addirittura i 60 gradi centigradi sull’asfalto, condizione che non ha certo reso facile districarsi tra le insidie dell’impianto capitolino intitolato alla memoria di Piero Taruffi.

Qualificatosi in decima fila in entrambe le sessioni di prove ufficiali, Bianchi Biasca ha sfoderato una delle sue consuete rimonte in Gara 1 al sabato, recuperando sino all’undicesima piazza, riuscendo comunque a cogliere i punti del decimo posto data la trasparenza in classifica di un’altra vettura. 

 

Più complicata la giornata di domenica, dove in Gara 2 una Safety-Car ha permesso al gruppo di recuperare terreno dopo un’avvincente partenza che aveva portato lo svizzero in 13esima piazza, conquistando un diciottesimo posto finale, migliorato leggermente in Gara 3, giungendo sedicesimo. 

“L’obiettivo minimo è stato conseguito, vale a dire riuscire a rimanere in zona punti. Tuttavia non posso certo essere soddisfatto al 100 per cento perché avevo il potenziale per poter portare a casa qualcosa in più. Nell’ultimo mese tuttavia non ho quasi avuto tempo per allenarmi dovendomi concentrare sulla scuola, anche se fortunatamente ho retto bene al caldo di questi giorni”.

E ancora: “Una piccola noia al ginocchio sinistro mi ha reso la vita un po’ difficile, ma ho cercato di non pensarci. Con la squadra stiamo lavorando bene, abbiamo forse sbagliato un po’ il set-up in occasione di Gara 2 la domenica, quando le temperature si sono alzate in fretta dopo la ripartenza ed ho faticato nel trovare la giusta confidenza con la vettura”.

condividi
commenti
Felipe Drugovich si impone in Gara 3 a Vallelunga

Articolo precedente

Felipe Drugovich si impone in Gara 3 a Vallelunga

Articolo successivo

Marcus Armstrong e Juri Vips conquistano le pole position al Mugello

Marcus Armstrong e Juri Vips conquistano le pole position al Mugello
Carica i commenti