Formula 4, Mugello bestia nera per Giacomo Bianchi!

condividi
commenti
Formula 4, Mugello bestia nera per Giacomo Bianchi!
Riccardo Didier Vassalli
Di: Riccardo Didier Vassalli
12 ott 2017, 14:04

Il tracciato toscano ancora amaro per il driver rossocrociato, reduce da un doppio tredicesimo rango e un’uscita di pista in Gara 2. “Week end complicato e non sappiamo perché, non un gran feeling con la vettura”.

Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi Biasca con il coach Alex Fontana
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi Biasca con Andreas Jenzer
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Ian Rodriguez Wright, DRZ Benelli, Gregoire Saucy, Jenzer Motorsport, incidente
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi Biasca, Jenzer Motorsport
Job Van Uitert, Jenzer Motorsport
Giacomo Bianchi, Jenzer Motorsport

Un doppio tredicesimo posto e un’uscita di pista nella seconda delle tre corse in programma che, seppur in tono minore, ha rievocato il crash della scorsa estate. Questo il bottino del ticinese Giacomo Bianchi Biasca nel penultimo appuntamento del Campionato Italiano di Formula 4 al Mugello.

Competitivo nelle prove libere, il portacolori della Jenzer Motosport ha visto stravolgersi i piani con le nubi e la foschia che hanno accompagno la manche di qualifica.

L’appuntamento toscano si è rivelato più difficile del previsto per il giovane elvetico, ancora alla ricerca dei motivi che lo hanno costretto a rimanere fuori dalla zona punti.

 

“Sono ovviamente deluso per il fine settimana del Mugello, non erano certamente queste le premesse con cui partivo. Non sappiamo ancora dare una risposta al perché di un fine settimana così complicato”, esordisce Giacomo, che non manca di ringraziare tutta la Jenzer Motosport per la rapidità con cui hanno riparato la monoposto per portarla regolarmente allo start di Gara 3.

“Un grande grazie va detto al team che ha riparato velocemente il guasto al posteriore dopo l’incidente in Gara 2. Tuttavia, il feeling con la vettura non era eccezionale e mi sono dovuto riadattare in corsa ad una macchina leggermente differente, mentre gli altri avevano tre giorni di confidenza alle spalle”.

La stagione 2017 di Bianchi Biasca e dell’intero campionato si concluderà all’Autodromo Nazionale di Monza il fine settimana del 22 ottobre, tracciato di “casa” per il ticinese, che avrà l’occasione di disputare anche i test collettivi alcuni giorni prima.

Prossimo articolo Formula 4

Su questo articolo

Serie Formula 4
Evento Mugello ll
Location Mugello
Piloti Giacomo Bianchi Biasca
Team Jenzer Motorsport
Autore Riccardo Didier Vassalli
Tipo di articolo Ultime notizie